CHIUDI
CHIUDI

01.07.2020 Tags: San Bonifacio

Gabbiette aperte:
gheppi liberi
di prendere il volo

Venti giorni per imparare a nutrirsi da soli ma anche a volare e, nel tardo pomeriggio di lunedì, sono stati finalmente restituiti al bosco i due esemplari di gheppio che erano stati ritrovati a San Bonifacio all'inizio di giugno. Alla liberazione dei due rapaci hanno provveduto due volontarie dell'associazione «Progetto natura Verona Lago» che se ne era presa cura dopo che dalla Polizia provinciale erano stati consegnati al Centro recupero animali selvatici presso la Clinica veterinaria Verona Lago di Lazise.

 

A ritrovarli, l'uno a distanza di un paio di giorni dall'altro, erano stati gli addetti dell'impianto Metano gas di via Marco Polo che, in entrambe le occasioni, avevano avvisato la Polizia locale. Gli agenti se ne erano presi cura al comando nel periodo di attesa del recupero da parte della Polizia provinciale e questo spiega perché lunedì, alla liberazione dei due esemplari nel boschetto prospiciente le case Ater di via Ambrosini, hanno voluto essere presenti anche gli agenti e l'assessore all'Ambiente Adriano Pimazzoni. Una vera e propria tifoseria, insomma, che si spiega anche col fatto che tutti si sono convinti che i due falchetti siano fratelli: anche i volontari che se ne sono presi cura, per altro, li hanno fatti convivere agevolmente nella stessa gabbia fino a farli diventare quasi adulti.

 

Nel caso di rinvenimento di volatili selvatici, è possibile contattare l'associazione attraverso la pagina Facebook «Progetto Natura Verona Lago», postando anche qualche foto in modo da ridurre i viaggi non indispensabili dei volontari e, se ci sono le condizioni, trasformare in «balia» chi ha ritrovato il pennuto, evitandogli così trasferimenti comunque stressanti.

Paola Dalli Cani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie