CHIUDI
CHIUDI

07.07.2020 Tags: Zevio

Sagra della patrona, sì al luna park

Autoscontro alla sagra di Santa Toscana del 2019
Autoscontro alla sagra di Santa Toscana del 2019

L’antica sagra di Santa Toscana sfida il Covid 19 aprendo e, anche se in forma ridotto, si farà. Comincerà un giorno prima, giovedì 9, e durerà fino al 15 luglio. Contrariamente al consueto, non vi saranno spettacoli fino al giorno della Santa patrona del paese, domenica 14: mancherà anche la famosa serata dei fuochi artificiali. Come annuncia il parroco, don Gaetano Pozzato, la festa liturgica in onore di Santa Toscana sarà celebrata al circolo Noi, rispettando la scadenza, con una messa che riunirà i preti dell’Unità pastorale. «Quest’anno, a causa della circolazione del virus, daremo spazio al luna park, dando così modo anche agli addetti delle giostre di tornare al lavoro, dopo tante rinunce e difficoltà», spiega il consigliere alle Manifestazioni Paola Zanoncelli, «speriamo di attirare in piazza le famiglie, prestando tutte le attenzioni possibili alla sicurezza di ognuno». Alla sagra 2020 non ci sarà neppure il chiosco gastronomico del circolo Noi. «Troppe e complicate le regole da osservare in tempi di pandemia. Così come succede anche da altre parti, i volontari del circolo hanno scelto a malincuore di saltare l’appuntamento», informa don Gaetano. La richiesta di anticipare, seppure di poco, la partenza del luna park era stata avanzata qualche tempo fa nel corso di un incontro tra i giostrai, il sindaco Diego Ruzza, la consigliera Zanoncelli e il comandante della Polizia locale Vincenzo Esposito. La proposta dei titolari di spettacoli viaggianti è stata quella di sfruttare il più possibile i tempi di permanenza a Zevio, recuperando qualche introito: il limite di ingresso al luna park sarà comunque di mille persone. Intanto, il Comune ha messo a punto anche il cartellone dell’Estate zeviana, ideale prosecuzione della sagra, con l’ambizione di animare il paese nel periodo più caldo. Si tratta di 10 appuntamenti, a partire dal 16 luglio, al castello, alle 21.15, con esordio di «Spettacheteconto», della compagnia teatrale «El gavetin». Sabato 18, musica con il seguitissimo complesso Corso Cavour 42. Domenica 19, ancora musica: la Diapason band si produrrà in un tributo a Vasco Rossi. Il 23, il Satiro teatro presenterà «Diese schei de acqua de spasemo». Il 25, concerto-cabaret d’estate con Silvana Berti, Lucia Caffini, Roberto Piva, Gianluca Brigo. Il 30 luglio, la Nuova compagnia teatrale rappresenterà «Agostino, marito mio non ti conosco». Il primo di agosto, concerto di tre band: Carillon, New time e Corso Cavour 42. Il 6 agosto, «Mascio e femena li creò», commedia rappresentata dalla compagnia El gavetin. L’8 agosto, musica celtica degli Hanrahan: «Dreaming of Ireland». Domenica 6 settembre, alle 15, sfilata di quattro zampe a cura della Lav provinciale. Conclusione, sabato 12 settembre, alle 21, con un concerto della banda Tognetti. Il sindaco Diego Ruzza coglie l’occasione per ringraziare gli sponsor delle manifestazioni e quanti hanno lavorato e lavoreranno per la serie di appuntamenti, e dice: «Sarà un’estate diversa dal solito, ma comunque un bel periodo da passare insieme». •

Piero Taddei
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie