CHIUDI
CHIUDI

16.11.2019

Rischi idraulici, si studiano le criticità

Da tre progetti singoli a una sola progettualità estesa su tutto il territorio: a questo è orientato il Comune di Monteforte d’Alpone che ha formalizzato un incarico tecnico per l’elaborazione di un progetto di fattibilità tecnico-economica per l’analisi delle criticità idrauliche del territorio comunale. L’incarico è stato affidato a David Voltan, ingegnere che già ha firmato il progetto per la messa in sicurezza di via San Carlo, via De Gasperi e via Dante sul capoluogo (progetto da 1,4 milioni di euro), lo studio di fattibilità tecnica ed economica per la messa in sicurezza di Costalunga (da 3,5 milioni) e quello propedeutico servito a individuare le cause dei problemi nella stessa frazione. Sono progetti di qualche anno fa che oggi, alla luce della disponibilità manifestata dalla Regione e dagli enti proposti a porre definitiva soluzione ai problemi, abbisognano di un aggiornamento ancorato a una progettualità di insieme. Il sindaco Roberto Costa guarda anche alla messa in sicurezza dello scolo Omomorto e di Brognoligo. A una progettualità complessiva, del resto, Costa era stato invitato a provvedere da Nicola Dell’Acqua (direttore dell’area Tutela e sviluppo della Regione): l’occasione era stato un sopralluogo congiunto, alla presenza anche di Franco Baruffi (segretario generale dell’Autorità di bacino delle Alpi orientali), Umberto Anti (direttore di Acque veronesi), Gianfranco Battistello (direttore del Consorzio di bonifica Alta pianura veneta) oltre che del Genio civile di Verona, richiesto e organizzato da Monteforte ai primi di ottobre. Al progetto seguirà un momento di confronto tecnico e poi la valutazione perché, come per i lavori di messa in sicurezza del Rio delle Carbonare (intervento prossimo a partire a cura del Consorzio), le risorse della tempesta Vaia potrebbero essere messe in campo per la soluzione delle diverse problematiche idrauliche dell’intero territorio comunale. •

P.D.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1