CHIUDI
CHIUDI

05.04.2019

Raccolta dell’alluminio Premio resa alla Serit

Alla Serit è stato creato un impianto per dividere plastica e alluminio
Alla Serit è stato creato un impianto per dividere plastica e alluminio

Alla Serit, realtà che opera con 58 Comuni del veronese, è stato assegnato il «Premio resa» 2018 assieme ad altre due società che operano nel Veneto. L’importante riconoscimento arriva dal Cial, Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo dell’alluminio, calcolato sui conferimenti totali effettuati nel corso dell’anno solare, rapportati agli abitanti serviti, per la determinazione della relativa resa pro-capite. Alla luce dei dati analizzati e dei risultati di raccolta differenziata in Italia relativi all’anno 2018, il Cial ha stilato una speciale classifica che individua i Comuni e i gestori dei rifiuti urbani con le migliori performance quantitative e qualitative di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio. I materiali interessati alla raccolta sono lattine per bevande, vaschette e scatolette per il cibo, tubetti, bombolette spray, tappi e anche il foglio sottile. «La scelta vincente è stata aver abbinato la raccolta dell’alluminio con la plastica generando così un multimateriale leggero predisponendo a valle, nella nostra sede a Cavaion, uno specifico impianto di selezione», spiega il presidente di Serit Massimo Mariotti. «Nel 2018 la nostra raccolta di alluminio ha superato le 122 tonnellate». Il trend, particolarmente soddisfacente per quanto riguarda la qualità del materiale conferito, che si attesta ad oltre il 96 per cento di «purezza», ha spinto il Consorzio Cial a operare una revisione dei valori economici del «Premio resa» incrementandolo del 44 per cento, già per il 2018. L’obbiettivo è stimolare la crescita dei conferimenti e allargare il numero di soggetti e bacini premiati. L’analisi dei soggetti conferenti, dei relativi bacini serviti, delle dinamiche di resa in funzione delle modalità di raccolta e dell’efficienza impiantistica ha suggerito di ampliare le fasce di resa pro-capite e di introdurre una diversificazione anche per fasce di quantità conferite dai soggetti convenzionati. La raccolta differenziata dell’alluminio in Italia è in continua crescita. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1