CHIUDI
CHIUDI

10.10.2019

Olimpiadi anziani, in giuria i bambini

Si disputeranno anche quest’anno, nella palestra di Gazzolo, oggi, dalle 15.30, le Olimpiadi degli anziani ospiti di sette case di riposo dell’Est veronese. «Mettiamoci in gioco», undicesima edizione, avrà una grande novità: i giudici di gara saranno i bambini. Dunque nonni e nipoti stavolta staranno fianco a fianco nelle Olimpiadi. Parteciperanno ai giochi le residenze assistite «Filippo Godi» di Gazzolo (squadra verde), «Bianca Steccanella» di Cazzano di Tramigna (squadra gialla), «Conte Arturo da Prato» di Caldiero (squadra arancione), «Giovanni Battista» di Soave (squadra viola), «Fodazione don Mozzati D’Aprili» di Monteforte (squadra blu), don Bortolo Mussolin di San Bonifacio (squadra azzurra) e Casa albergo di Zevio (squadra rossa). Sei di esse sono gestite dalla Fondazione Oasi ed una dalla Fondazione Mozzati D’Aprili. L’amministrazione comunale di Arcole ha concesso la palestra di Gazzolo. Lo scorso anno, l’Olimpiade è stata vinta dalla casa di riposo di Cazzano: a lei occorre ora strappare il titolo. Un centinaio gli ospiti partecipanti, autonomi e meno, ad esempio anche su sedia a rotelle, per sette sfide. Queste le prove: passa la palla, birilli, tiri a canestro, sagome da colpire con una pallina, piastrelle, il Si.Lo., canestro a terra da centrare con più lanci, e il «Pesca el pesce». A fare da arbitri, una novità dopo dieci edizioni, accanto ai sette operatori, uno per ciascuna casa di riposo partecipante, ci saranno anche una decina di bambini del catechismo della parrocchia di Bonaldo di Zimella, con le loro catechiste, che hanno scelto di passare una giornata di servizio in una residenza per anziani, in vista della prima comunione e della cresima, due sacramenti che riceveranno tra pochi mesi, nella primavera del 2020. E i nonni saranno certamente felici della loro partecipazione. I concorrenti, al termine delle sfide, riceveranno in premio una medaglia ciascuno. •

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1