Lettura e danza per celebrare Dante

Anche Colognola ai Colli si appresta a celebrare i 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta con l’iniziativa «Lectura Dantis». Si tratta di due appuntamenti organizzati e tenuti da Tommaso Ferro, curatore del blog De villa Coloniola, un progetto culturale «per preservare la memoria di persone, luoghi ed eventi condividendola con quante più persone possibile». Con questa finalità, domani alle 20, nella chiesa dei Santi Fermo e Rustico, in via San Biagio a Monte, Ferro che, oltre a essere laureato in Filosofia e dottorando di ricerca all’Università del Salento e all’Universität zu Köln vanta un passato di attore di cinema, leggerà il canto V dell’Inferno, uno dei più celebrati di tutta la Divina Commedia. A sottolineare a passo di danza la tensione lirica della sventurata storia di Paolo e Francesca, i celebri amanti entrati a far parte dell’immaginario popolare, sarà la ballerina classica Anna Fraccaroli. Il secondo appuntamento per omaggiare ancora una volta il settimo centenario della morte di Dante Alighieri si terrà il 4 giugno, sempre alle 20 e nella stessa chiesa parrocchiale, che verrà messa nuovamente a disposizione dal parroco don Marco Preato. In questa seconda occasione Tommaso Ferro darà voce al XXXIII canto del Paradiso. La conclusione del viaggio nell’oltretomba dantesco con la nota preghiera alla Vergine pronunciata da San Bernardo avverrà con l’accompagnamento musicale di Francesco Bellomi. Entrambi gli incontri sono a ingresso libero ma nel limite dei posti consentiti dai protocolli anti covid e con l’obbligo di indossare sempre la mascherina. •. M.R.