Le Afriche e la Siria Testimonianze in sala Barbarani

L’autunno da leggere si apre col «Settembre sambonifacese»: c’è anche molto spazio per i libri, la poesia, la letteratura nel fitto cartellone delle iniziative con cui San Bonifacio si congeda dall’estate e dà il benvenuto all’autunno. In cabina di regia, rispetto ai libri, c’è la Libreria Bonturi nel cui cuore è nato pure il Gruppo LetturAttiva che si ritrova ogni quindici giorni dalle 17 alle 18.30 per affrontare insieme un testo: il primo incontro condotto da Vittoria Sofia e Silvia Gazzola si è tenuto martedì ma per chi fosse interessato ad unirsi al gruppo (la partecipazione è gratuita) l’appuntamento da segnare in calendario è quello del 24 settembre. Basta iscriversi chiamando il numero 045.7610339 o scrivere a bonturi@libero.it per proseguire la lettura di La chimera di Sebastiano Vassalli. Questa sera alle 20.45 Rosario Sardella è protagonista, in sala civica Barbarani del primo appuntamento degli «Incontri d’autore» con il libro Perché non se ne stanno a casa loro? Afriche, uno sguardo ravvicinato, la sintesi delle esperienze del giornalista in terra d’Africa che risponde all’appello di padre Alex Zanotelli a parlare d’Africa. Il titolo del libro è la frase che più si sente ripetere quando si parla di immigrati: l’autore dà una risposta partendo da alcuni reportage realizzati per conto di Tv2000 in Mozambico, Kenya, Sierra Leone e Benin. Martedì 17 settembre la stessa rassegna, promossa col patrocinio del Comune e la collaborazione di Confcommercio Asco Verona, accoglie alle 20.45 in sala Barbarani Fulvio Scaglione col suo Siria, i cristiani nella guerra. Da Assad al futuro mentre martedì 24 settembre tocca ad Andrea Spinelli con Se cammino vivo, se di cancro si muore pur si vive. Il 28 settembre doppio appuntamento in libreria: alle 16.30 per i piccoli fino ai 6 anni con le letture del «libraio magico» e alle 18.30 per l’avvio dell’evento itinerante «Sempre... nel pensier mi fingo. Il Racconto Infinito» promosso col gruppo LetturAttiva per i 200 anni de L’infinito di Giacomo Leopardi con approdo al Parco della Motta. Venerdì 4 ottobre, infine, il Cenacolo letterario e poetico di San Bonifacio propone alle 20.15, alla chiesetta della Motta, la presentazione della raccolta Voci della nostra terra con musica dal vivo. •

P.D.C.
# Sposta il focus sul parent