Interventi e nuovi progetti

Iniziata la demolizione della ex Falco, una delle cattedrali del degrado di San Bonifacio

Demolizione degli edifici dell'ex Falco (foto Dienne)
Demolizione degli edifici dell'ex Falco (foto Dienne)
Demolizione ex Falco a San Bonifacio

Sono iniziati stamattina, lungo la strada regionale 11, i lavori di demolizione degli edifici della ex Falco, l'azienda che tra il 1950 ed il 2000 si occupava di automazione ed impianti per trasporti. La demolizione, che proseguirà per 3-4 settimane, di fatto fa piazza pulita di una delle cattedrali del degrado di San Bonifacio: l'area, sostanzialmente abbandonata dal 2008, da allora è stata depredata e costantemente occupata abusivamente.

Tra sgomberi e nuove occupazioni, ha rappresentato il rifugio per centinaia di disperati di tutti i tipi fino a diventare un problema di ordine pubblico: al suo interno non sono mancati arresti per reati consumati qui o altrove.

La demolizione dei 2500 metri quadrati di superfici coperte, pari a circa 20 mila metri cubi di materiale, è stata preceduta nelle scorse settimane dalla bonifica dai materiali pericolosi. L'area, superficie complessiva di 5500 metri quadrati, nei prossimi mesi sarà trasformata dalla Errepi Srl, la società immobiliare e di costruzioni che ne è proprietaria, in un nuovo complesso commerciale, direzionale e artigianale. 

Paola Dalli Cani