CHIUDI
CHIUDI

14.07.2020 Tags: Caldiero

Il lockdown generoso degli Astrofili Valdillasi

Gli Astrofili Valdillasi donano 500 euro alla Caritas di Stra’
Gli Astrofili Valdillasi donano 500 euro alla Caritas di Stra’

Un gesto di altruismo ha segnato la ripresa dell’attività dell’associazione Astrofili Valdillasi. Nel primo semestre di quest’anno, i volontari del sodalizio, appassionati di corpi celesti, non hanno potuto riunirsi e portare avanti i loro appuntamenti. Così, quanto hanno risparmiato, 500 euro, dallo stop imposto dalla pandemia, è stato donato alla Caritas parrocchiale di Stra’, sodalizio che sostiene famiglie in difficoltà sia di Caldiero che di Colognola. «A causa della pandemia», spiega il nuovo presidente degli Astrofili Valdillasi, Roberto Zorzi, «abbiamo dovuto sospendere l’attività nei primi sei mesi dell’anno. Così, con il consenso di tutti i nostri 50 soci, abbiamo deciso di devolvere i contributi e i finanziamenti rimasti inutilizzati ad una realtà che sostenesse persone che si trovano in difficoltà, a causa della crisi post lockdown. Per questo, martedì 29 giugno, abbiamo consegnato l’assegno di 500 euro ai volontari della Caritas». Ma ora, con l’emergenza sanitaria rientrata, l’organismo ha potuto riprendere l’attività, a cominciare dai più piccoli. Infatti, nei quattro sabati mattina di luglio, un gruppo di ragazzi dai 7 ai 13 anni, partecipa al laboratorio di astronomia che la segretaria dell’associazione, Mercedes Penayo, tiene sul parco del Monte Rocca. «Questa esperienza si concluderà con una serata speciale, ad inizio agosto, assieme ai genitori dei ragazzi partecipanti», racconta Penayo, «sulle costellazioni. Punteremo dei laser in cielo, per illustrarle». In prossima della notte di San Lorenzo, non potrà mancare l’appuntamento con le stelle cadenti. «Allestiremo un picnic notturno all’aperto, in località Finetti di Tregnago, mercoledì 12 agosto», annuncia il presidente Zorzi, «per ammirare con i telescopi le stelle cadenti». «A settembre riproporremo invece il Sun Day, la giornata dedicata all’osservazione del sole», anticipa Zorzi, «che effettueremo con i nostri strumenti tecnologici che metteremo a disposizione di tutti, in piazza degli Artisti, a Caldiero». Ad ottobre sono in programma due serate sulla fotografia astronomica notturna: il primo incontro sarà a carattere teorico, mentre il secondo servirà per uscire in notturna a fotografare i corpi celesti. A novembre è prevista una serata informativa sull’evoluzione delle stelle, con un esperto. Altro esperto sarà invitato a dicembre, per tenere una conferenza aperta a tutti sullo studio e la ricerca dei corpi celesti della Via Lattea, condotta con i satelliti. •

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie