Monteforte e Bonavigo

I carabinieri intervengono a sedare due liti e vengono presi a calci e sassate

.
I carabinieri a Monteforte d'Alpone
I carabinieri a Monteforte d'Alpone
I carabinieri a Monteforte d'Alpone
I carabinieri a Monteforte d'Alpone

Il gestore di un chiosco bar di Monteforte d'Alpone ieri sera ha chiamato i carabinieri per un cliente di origini nordafricane, M.Z. 50enne, già conosciuto per i suoi trascorsi giudiziari, che era ubriaco. L'uomo dopo aver rifiutato l’intervento del 118, ha cercato di colpire i carabinieri con calci e pugni e lanciando degli oggetti contro di loro.

Dopo una breve colluttazione, è stato arrestato con l’accusa di violenza e minaccia a Pubblico ufficiale. Questa mattina il giudice ha convalidato l’arresto, e disposto l’obbligo di presentazione ai Carabinieri una volta alla settimana. I militari se la sono cavata con qualche contusione medicata in ospedale.

 

Un altro episodio contro i carabinieri sempre ieri ma a Bonavigo. I militari della stazione di Minerbe sono intervenuti nella notte a Bonavigo per una lite, scatenata per il troppo alcol o per futili motivi, tra 5/6 lavoratori di un’azienda agricola locale, tutti di origine romena, che hanno reagito all'arrivo dei carabinieri prendendoli a sassate.

Due di loro, un uomo ed una donna, rispettivamente G.C.M. 35enne e M.B.V. 31 enne, domiciliati nella stessa azienda, sono stati arrestati per violenza e resistenza a Pubblico ufficiale.  Questa mattina il giudice ha convalidato l’arresto e li ha rimessi in libertà in attesa del processo. I carabinieri sono stati medicati in ospedale per le contusioni.

 

I carabinieri di Bonavigo
I carabinieri di Bonavigo

 

Suggerimenti