Il fenomeno atmosferico

Graupel e freddo, a rischio le piante da frutto dopo la fioritura prematura

Neve di marzo in Lessinia (Pierpolli)

Come già domenica scorsa, si è ripresentato il fenomeno del Graupel, o neve tonda, interessando questa volta non tanto la montagna veronese, dove è caduta neve vera fino a 700 metri, ma pianura e fondovalle.

 

La prematura fioritura delle piante da frutto è stata bastonata dalle correnti fredde nord-orientali di questi giorni, con valori notturni e mattutini anche sotto lo zero, e tendenza al ribasso ancora per i prossimi giorni. «Sono però ancora poche le segnalazioni arrivate al Consorzio», riconosce Michele Marani, direttore di Codive Condifesa Verona, il consorzio che riunisce gli agricoltori che usufruiscono delle agevolazioni statali nello stipulare le polizze assicurative sulle produzioni. «Stiamo raccogliendo denunce soprattutto su albicocco e ciliegio precoce. Ci vorranno ancora dei giorni per capire l’entità del danno, che mi auguro non sia di grandi dimensioni».

Vittorio Zambaldo