CHIUDI
CHIUDI

03.12.2019

Giovani talenti sul palco «Ci si diverte e si cresce»

Alcuni partecipanti e organizzatori  del Talent show 2019 FOTO AMATO
Alcuni partecipanti e organizzatori del Talent show 2019 FOTO AMATO

Tutto pronto per il Talent show the original, di Talent eventi col Comune di Colognola ai colli, il 14 dicembre al palasport. Bruno Ruffo, Paolo Somaggio e Maira Salvagno, conduttori della serata, hanno presentato in municipio, con la regista Clara Albi Castelli e l’assessore Andrea Nogara, le giovani leve protagoniste della manifestazione a ingresso con offerta libera per l’Als Soccorso per l’acquisto di un’ambulanza. Due le sezioni di gara: la Junior per bambini dai 6 ai 13 anni e la Senior per ragazzi dai 14 ai 25. Saliranno sul palco le allieve della scuola di ginnastica ritmica Il nastro di Verona; nel canto si esibiranno Sofia Dalvecchio, 10 anni, di Montecchia, Isabella Magnabosco, 10, di Soave come la coetanea Emma Garisi; Adele Ferrari, 7, di San Bonifacio, Asia Nogara, 9, di Colognola. Per il ballo, il gruppo hip hop Hydrox della colognolese School of art.In molti debutteranno tra i Senior: dai cantanti Emma Panato, 14 anni, di Montecchia, Giorgia Perfetto, 16, di Monteforte come Evita Bolla e Sofia Storti, 17, ed Edoardo Zanuso, 20; da Arcole, Desirè Losito, 16, e Giulia Pozzer, 14; in gara anche Lavinia Ferro, 25, e Linda Casato, 25, di Colognola. Nel ballo, i gruppi Cages house dance e Hyped hip hop della School of art; in corsa pure il Gruppo promozionale 3 di ginnastica artistica Gaev. Giovani già noti al Talent, oggi affermati nel Veronese saranno gli ospiti: il pianista Diego Saorin, la cantante Caterina Zampieri finita anche in programmi Rai e il cantautore Rolando Gecchele. Atleti della palestra Phong Ho di Monteforte illustreranno il Viet vo dao prima del Santa Claus show, e un assaggio del musical The greatest showman di Let’s Academy. «Siamo contenti di divertirci insieme», dicono i partecipanti. «È un’occasione per crescere, fare squadra e rapportarsi col pubblico», spiegano Salvagno, Somaggio e Albi. «È uno spazio speciale per i giovani», conclude Nogara. •

M.R.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1