Getta calcinacci Costretto a riprenderseli

L’uomo sanzionato mentre recupera i calcinacci
L’uomo sanzionato mentre recupera i calcinacci
L’uomo sanzionato mentre recupera i calcinacci
L’uomo sanzionato mentre recupera i calcinacci

Accompagnato a recuperare i secchi di calcinacci che aveva abbandonato in un campo, condotto all’isola ecologica di Monteforte d’Alpone per conferire correttamente i rifiuti, sanzionato per 500 euro: costa caro, al proprietario di una abitazione di Brognoligo, lo smaltimento selvaggio dei residui di lavorazione. L’abbandono di alcuni secchi di materiale di risulta da opere edili era stato scoperto mercoledì scorso in un campo in località Rugate e dalla segnalazione alla Polizia locale era partita la ricerca di chi, presumibilmente in zona, fosse il responsabile. In coppia, il comandante della Polizia locale Giovanni Labianca ed Alberto Speri, vice sindaco ed assessore alla sicurezza che abita in frazione, hanno cominciato a girare per Brognoligo e a chiedere in giro per capire se qualcuno stesse effettuando piccoli lavori edili. Il cantiere è stato trovato così e si è saputo anche che ai lavori il proprietario si dedicava nel fine settimana. Sabato pomeriggio la Polizia locale ci si è presentata e poco ci è voluto per verificare che tipologia di piastrelle demolite e colore dell’intonaco rimosso e abbandonato coincidevano con alcuni vani dell’abitazione: il proprietario dell’immobile ha subito ammesso la sua responsabilità e, accompagnato sul luogo del deposito abusivo dei rifiuti, prima li ha raccolti e poi, sempre accompagnato dagli agenti, li ha portati all’isola ecologica dove è disponibile una navetta proprio per questo tipo di materiale. L’uomo è stato sanzionato per 500 euro.•.