CHIUDI
CHIUDI

04.08.2020

Farina alla ricerca del raddoppio perduto

L’ex sindaco Francesco Farina si ricandida a primo cittadino
L’ex sindaco Francesco Farina si ricandida a primo cittadino

Francesco Farina rompe gli indugi ed è il primo a scendere in campo, in vista delle elezioni amministrative che in sei Comuni veronesi si sovrapporranno alle votazioni regionali del 20 e 21 settembre. L’ex sindaco, dunque, si ricandida per succedere al primo cittadino in carica, Gianni Brigo, che l’aveva scalzato per un pungo di voti alle precedenti consultazioni locali. In una nota, Farina premette di non aver mai pensato di ricandidarsi, «non tanto per la sconfitta di cinque anni fa che ancora brucia, ma perché deluso e schifato dal clima della precedente campagna elettorale, piena di bugie e cattiverie gratuite quanto immeritate, dopo un quinquennio di tante realizzazioni». L’ex sindaco mette le mani avanti nel confutare quanti lo accusano di aver ammainato la bandiera della minoranza ai primi Consigli comunali: «Dopo l’esito del voto precedente, fu organizzata una vera e propria aggressione nei miei confronti, e nei confronti del gruppo che capeggiavo, con offese, falsità e scorrettezze istituzionali. Una situazione inaccettabile e lontana dalle regole istituzionali». Quanto al futuro, Farina promette di non rispondere ad eventuali nuove accuse o provocazioni, per privilegiare il dialogo coi cittadini. Assicura quindi che, se rieletto, non smantellerà nulla di quanto realizzato dalla compagine attualmente in carica, «per non sprecare soldi pubblici». Ancora: Farina promette impegno per tradurre in realtà il nuovo polo scolastico, «chiesto a suo tempo dalla mia amministrazione». Il nome della lista è «Impegno e passione per Palù». Un fiume in piena Farina che aggiunge di essere stato spinto a ricandidarsi, tra l’altro, dalla «cattiva gestione del decoro pubblico». Apre quindi la sua lista, non ancora completata, a persone con disponibilità di tempo, di buona volontà e competenti. Con buona probabilità, l’ex sindaco sarà appoggiato dalla Lega, «perché è importante l’appoggio di un partito che governa in Provincia e in Regione». Farina annuncia la presentazione a breve del programma. Tuttavia l’ex sindaco anticipa che tra le cose più importanti da affrontare figureranno le situazioni di disagio economico create dalla pandemia Covid. «Situazioni non ancora emerse perché purtroppo spesso la gente non chiede aiuto per vergogna». Farina, infine giura che porrà grande attenzione alla valorizzazione del volontariato, di aumentare l’assistenza sociale, di diminuire le tasse in generale, di creare un sistema di collaborazioni coi cittadini volto ad aumentare i servizi in cambio di sconti sui tributi, di abolire i diritti di segreteria, di snellire gli adempimenti burocratici. •

Piero Taddei
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie