CHIUDI
CHIUDI

13.08.2020 Tags: Caldiero

Doppio cantiere alla scuola di Stra’

Attrezzature della scuola dell’infanzia Maria Immacolata di Stra’Il vicesindaco Francesco Fasoli e la scuola della quale ha seguito tutto l’iter degli interventi programmati FOTO PECORA
Attrezzature della scuola dell’infanzia Maria Immacolata di Stra’Il vicesindaco Francesco Fasoli e la scuola della quale ha seguito tutto l’iter degli interventi programmati FOTO PECORA

Un doppio cantiere viene allestito questa estate nella scuola dell'infanzia Maria Immacolata di Stra', che sta per cambiare profondamente. Un investimento da 310 mila euro complessivi, sostenuto con i 70 mila euro concessi dal governo Conte al Comune di Caldiero per opere infrastrutturali pubbliche e la parte rimanente di 240 mila euro coperta con fondi propri dell'ente. Lunedì sono cominciati i lavori di sostituzione della centrale termica con installazione della nuova caldaia, che sarà potenziata rispetto a quella precedente: un primo intervento all'asilo che comporta un costo di 50 mila euro. L'intervento, che viene condotto dalla ditta Climatech di Legnago, si concluderà entro il 30 agosto e servirà anche per migliorare l'efficientamento energetico dell'edificio. Tre giorni dopo, mercoledì 2 settembre, aprirà il cantiere necessario alla costruzione dell'ampliamento al pianterreno della scuola materna di Stra', intervento questo che costa 260 mila euro. L'impresa che si è aggiudicata l'appalto dei lavori, facendo un ribasso sul prezzo a base d'asta del 20,65 per cento, è la Perazzoli Costruzioni di Bovolone, che avrà 150 giorni per concludere i lavori. Il progettista per la parte termoidraulica è il geometra Davide Alberti, mentre il progettista dell'ampliamento è l'ingegner Dario Bettella. Il nuovo corpo di fabbrica ospiterà una nuova aula, costruita accanto a quelle attuali, nuovi servizi igienici per i bimbi e un porticato, uno spazio comune coperto, che tornerà molto utile in questo momento di distanziamento dei gruppi scuola, adatto sia in caso di pioggia, che di troppo sole. «Essendo una nuova ala collegata, ma esterna alla scuola attuale», spiega il vicesindaco Francesco Fasoli che ha seguito l'iter dell'opera, «il cantiere non andrà a intralciare il regolare svolgimento dell' anno educativo, a partire da settembre. La nuova aula scolastica accoglierà i piccoli della sezione primavera, un servizio di successo», riferisce Fasoli. «Si tratta di interventi che erano stati previsti prima della comparsa del Covid e che adesso sono tanto più utili e in linea con quando prescrive la normativa sulla sicurezza sanitaria per le scuole dell'infanzia». Lo scorso anno educativo la materna di Stra' era stata frequentata da 75 bimbi, di cui dieci erano quelli della sezione primavera. Un plesso che serve i piccoli di due paesi, essendo la località Stra' a cavallo sia di Caldiero, sia di Colognola ai Colli. L'ampliamento viene condotto anche in previsione dell'arrivo di nuove famiglie, essendo la zona di Stra' di Caldiero e il vicino viale della Stazione aree dove sono in corso attività edilizie residenziali importanti. «Un grazie va a tutto l'ufficio tecnico comunale e in particolare all'ingegner Giuliano Zandonà, responsabile del settore edilizia pubblica», sottolinea il vicesindaco, «che ha concluso l'iter progettuale ed ha pubblicato il duplice bando di affidamento dei due lavori in pieno lockdown». «L'amministrazione comunale prosegue nel suo impegno di mantenere efficienti, a norma e adeguate alle esigenze formative e al numero dei bambini iscritti le tre scuole materne del paese, tenendo sott'occhio l'andamento demografico della popolazione», conclude la consigliere comunale Elisa Bonamini delegata all'istruzione. «Lo scorso anno siamo intervenuti alla scuola materna Don Gaetano Provoli del capoluogo e quest'anno tocca a quella di Stra'. Abbiamo intenzione prossimamente di operare delle migliorie pure alla materna Maria Bambina con nido integrato di Caldierino». •

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie