DisOrchestra, le note
degli adulti disabili
per aiutare i bimbi

Giampietro, Lisa, Elisa, Antonella, Alessandra, Wilma, Paolo, Donatella e Katia sono i magnifici 9 della DisOrchestra, adulti con disabilità accolti nel Centro diurno della cooperativa sociale Monteverde di Badia Calavena che domani alle 20.30 si esibiranno in concerto con muscisti e attori professionisti sul palcoscenico della Chiesa della Disciplina a Tregnago.

«La DisOrchestra è una musica da vedere, ascoltare, sentire: racchiude l’emozione di essere accolti nel suono», spiega il musicoterapista Emanuele Zanfretta, direttore della DisOrchestra. Ogni mercoledì l’insolita banda si trova per le prove nel centro di via Conca delle perle e dopo settimane di esercizi e tentativi, c’è finalmente la verifica su un palcoscenico vero e l’esibizione davanti al pubblico.

Al concerto, a ingresso libero, partecipano anche cinque professionisti: la soprano Elena Bertuzzi, la violinista Lorella Baldin, il tastierista Paolo Caneva e gli attori Gaetano Miglioranzi e Lorenzo Garonzi.

La serata, organizzata dalla cooperativa sociale Monteverde in collaborazione con la parrocchia di Tregnago, è anche occasione per scambiare gli auguri e presentare il nuovo calendario della onlus, incentrato sul tema della gratitudine. Per l’edizione 2017, dieci utenti del Ceod si sono trasformati in modelli per un giorno, posando nello studio fotografico di corso Milano dell’associazione Verona Fotografia.

Il ricavato delle vendite dei calendari servirà a finanziare l’intervento «Anch’io mi diverto», rivolto all’accoglienza pomeridiana di bambini con disabilità.

I calendari possono essere richiesti anche nella sede di Badia Calavena, contattando il numero 045-7808562 o consultando direttamente il sito www.monteverdeonlus.it. V.Z.

Suggerimenti