CHIUDI
CHIUDI

05.07.2019

Con l’auto contro una casa, un ferito grave

La casa a Gazzolo contro la quale è finita l’auto con i due a bordo  DIENNEFOTO
La casa a Gazzolo contro la quale è finita l’auto con i due a bordo DIENNEFOTO

Una coppia in auto, ieri notte, ha improvvisamente sbandato ed è finita contro un’abitazione in via Crocetta, a Gazzolo: i due sono rimasti entrambi feriti, la donna in modo lieve mentre l’uomo in modo più preoccupante. Tutte e due sono stati ricoverati, ma in due ospedali diversi. Questa una prima ricostruzione di quanto è avvenuto. Un donna e un uomo di circa 45 anni, a bordo di una Toyota Corolla, stavano percorrendo via Crocetta poco dopo la mezzanotte quando, all’altezza del civico 5/A hanno perso il controllo del veicolo che è andato a sbattere nell’angolo della seconda abitazione sulla destra, provenendo da Arcole. La Toyota è rimasta incastrata dal lato del passeggero contro il muro di recinzione della casa: il frastuono delle lamiere infrante contro la parete della casa ha svegliato sia gli inquilini della casa al 5/A, sia i dirimpettai che hanno subito dato l’allarme, chiamando i soccorsi. Sul posto sono giunti, attorno a mezzanotte e mezza, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di San Bonifacio, una pattuglia della Polstrada, un’automedica e due ambulanze del Suem 118, oltre che un mezzo dei vigili del fuoco: i pompieri hanno dovuto estrarre dall’abitacolo i due feriti, tagliando con le tenaglie elettriche gli sportelli dell’auto liberando così gli occupanti della macchina. Entrambi erano per fortuna coscienti quando sono giunti i soccorritori e non hanno mai perso conoscenza. La donna è stata trasportata con una delle due ambulanze all’ospedale Fracastoro di San Bonifacio, in codice giallo, dunque ferita ma non in modo grave. Mentre si eseguivano le operazioni di estrazione della donna dall’abitacolo, veniva soccorso il conducente dell’auto, che è stato trasportato con una seconda ambulanza, in codice rosso, ovvero in condizione serie, al Polo Confortini di Borgo Trento. La prognosi dell’automobilista ieri era ancora riservata, anche se non correrebbe pericolo di vita: dei due ha conseguito le conseguenze peggiori e più serie, causate dalla sbandata e dall’impatto violento contro l’angolo della casa e la sua recinzione. Potrebbe esserci un colpo di sonno tra le cause della pericolosa sbandata oppure una distrazione del conducente: fatto sta che l’uomo ha perso il controllo del veicolo che è uscito dalla corsia di marcia ed è finito contro la casa. I carabinieri di San Bonifacio, che hanno fatto gli accertamenti sul luogo dell’incidente e i rilievi di legge, stabiliranno l’esatta dinamica che ha provocato l’uscita di strada. Nessun altro veicolo è stato coinvolto nel sinistro. •

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1