CHIUDI
CHIUDI

30.01.2020

Con i sistemi «Safety cross» gli incroci diventano più sicuri

L’attraversamento pedonale di fronte a piazza San Francesco FOTO PECORA
L’attraversamento pedonale di fronte a piazza San Francesco FOTO PECORA

La sicurezza stradale sotto esame nel Comune di Lavagno. L’amministrazione ha effettuato una prima mappatura degli attraversamenti pedonali per poter realizzare interventi mirati in modo da renderli più sicuri, cominciando da quelli che presentano maggiori criticità. «Vogliano attuare», spiega il sindaco Marco Padovani, «una serie di interventi nelle zone più sensibili, cioè in quelle a più alto flusso veicolare, perché intendiamo dare risposta alle richieste di maggior sicurezza in materia stradale che ci provengono dai cittadini». «La sicurezza stradale», aggiunge il primo cittadino, «si compone di diversi interventi. Primaria è l’azione di prevenzione, di controllo e sanzionatoria da parte degli organi di polizia. Ma è anche altrettanto importante attuare degli interventi strutturali nelle situazioni che presentano maggiori criticità, ricordando la responsabilità civile e penale che può derivare a carico del Comune nei casi di accertata negligenza da parte nostra». Nell’appena concluso 2019, la polizia locale è intervenuta nel caso di un incidente in via Copernico, dove un pedone, attraversando la strada sulle strisce pedonali di fronte alla stazione di servizio Tamoil è stato urtato da un’auto. Sempre gli agenti di polizia locale hanno rilevato anche analoghi incidenti che hanno coinvolto un ciclista e un’autovettura in via Quattro Strade in corrispondenza della rotatoria e in via Alessandro Volta, dove è intervenuta anche la polizia stradale. Per questo si è provveduto al rifacimento degli impianti di segnaletica stradale verticale relativa agli attraversamenti pedonali integrandoli con i nuovi sistemi «Safety cross», cioè impianti lampeggianti con sensore di presenza dei pedoni. In altre parole, il tradizionale cartello bianco e blu che segnala un attraversamento pedonale è sormontato anche da due lampade bifacciali a led che iniziano a lampeggiare in presenza dei pedoni alle estremità del passaggio pedonale. Le lampade si attivano su entrambi i lati della strada attraverso un sistema di trasmissione senza fili. A differenza dei tradizionali impianti lampeggianti, il sensore si mette in azione solo in presenza dei pedoni, un fattore questo determinante per richiamare l’attenzione di chi sta guidando o andando in moto e in bicicletta, in particolar modo durante le ore notturne. Al momento questi interventi sono già stati realizzati in via Provinciale di fronte a piazza San Francesco, in via Copernico di fronte alla stazione di servizio Tamoil, in via Quattro Strade in prossimità di via San Rocco e in via Roma in corrispondenza della sede municipale. L’amministrazione ha investito per questi impianti 16.704 euro. L’anno scorso, inoltre, si è provveduto al rifacimento della segnaletica stradale verticale e orizzontale di buona parte del territorio comunale. In più sono stati ripristinati o sostituiti i cartelli ormai vecchi, gli specchi parabolici e la segnaletica con indicazioni atte a migliorare la circolazione veicolare nel territorio comunale. «Oltre a questo, grazie al lavoro dei nostri uffici comunali», conclude il sindaco Padovani, «sono all’esame altri interventi per poter migliorare la viabilità nelle nostre strade e per garantire una maggior sicurezza di tutti i cittadini». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuseppe Corrà
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie