Cerimonia al monumento senza i reduci ma solenne

Il sindaco Carcereri de Prati
Il sindaco Carcereri de Prati
Il sindaco Carcereri de Prati
Il sindaco Carcereri de Prati

A Colognola ai Colli si è tenuta al monumento ai caduti di San Vittore, la tradizionale cerimonia del 25 Aprile. Stavolta, per le disposizioni vigenti, non vi hanno potuto prendere parte i cittadini e, per la prima volta, neppure le associazioni combattentistiche e militari locali. Il sindaco Claudio Carcereri de Prati le ha, però, ricordate tutte nel discorso che ha accompagnato la deposizione della corona di alloro, avvenuta per mano degli assessori Davide Dugatto e Andrea Nogara, residenti nella frazione, mentre un trombettista del Corpo bandistico del paese, solennizzava il gesto suonando il Silenzio. Tutti rigorosamente con mascherina e guanti, gli amministratori hanno reso gli onori ai caduti mentre si compiva l'alzabandiera. «Le nostre associazioni combattentistiche e d' Arma non sono presenti fisicamente, stante le direttive ministeriali, ma lo sono nello spirito e nei fatti», ha detto il primo cittadino, «con l'impegno a difendere i nostri valori, a promuovere la pace e ad evitare che scoppino altri conflitti».

M.R.

Suggerimenti