CHIUDI
CHIUDI

10.02.2020

Cantiere fermo da cinque anni Riaperto per fare la ciclabile

Sono ripresi in questi giorni a Belfiore, dopo cinque anni di stop, i lavori per realizzare la pista ciclabile tra il campo sportivo e la lottizzazione Serega. Precisamente, la ciclopista partirà da viale del Lavoro, proseguirà in via San Francesco e, attraversando due ponticelli in legno, già costruiti, si collegherà all’esistente pista ciclabile nella lottizzazione residenziale Serega. Il percorso ciclabile è una delle opere perequative previste dalla convenzione urbanistica con il Comune, relativa all’ampliamento del centro logistico della Maxi.Di., firmata nell’agosto del 2014. La società della grande distribuzione organizzata dei marchi Famila, Iperfamila, Galassia, A&O e C+C, deve realizzare a proprie spese questo percorso ciclopedonale e poi cederlo al Comune di Belfiore. L’importo complessivo dell’opera infrastrutturale è di circa 300 mila euro. La pista avrà una lunghezza di 350 metri ed una larghezza di 2,50 metri. Lungo viale del Lavoro, il percorso sarà protetto da un’aiuola verde di bordatura. La pista, che continuerà sul lato nord di via San Francesco d’Assisi, sarà delimitata in parte da strutture in calcestruzzo, con parapetti in ferro e in parte da un’aiuola verde, dotata di impianto di irrigazione. La pavimentazione del percorso ciclabile sarà in mattoncini della stessa tipologia di quelli già utilizzati per la corsia ciclopedonale che si trova nella lottizzazione Serega. La pista sarà inoltre illuminata da lampioni con doppie lampade a led. Nel progetto originario, era previsto in via San Francesco un attraversamento ciclopedonale a raso. La giunta Albertini ha invece richiesto un attraversamento rialzato, sia per limitare la velocità dei veicoli che transitano lungo la strada, sia per tutelare maggiormente pedoni e ciclisti. «La sicurezza stradale è uno degli aspetti cui dedichiamo maggiore attenzione», assicura il sindaco Alessio Albertini, «ed è importante investire in opere pubbliche, in grado di assicurare alla mobilità alternativa, percorsi protetti. Intendiamo proseguire in questa direzione con altre opere da avviare nei prossimi mesi». Scende nel dettaglio l’assessore ai lavori pubblici, Denise Zoppi: «In questi anni abbiamo realizzato vari interventi per garantire una migliore sicurezza stradale a pedoni e ciclisti: dal marciapiede di via Argine Maronari, a quelli di via San Rocchetto, per finire con l’incrocio rialzato tra via Roma, via San Rocchetto, via San Francesco e via Stra’». «La realizzazione del tratto di pista ciclabile lungo via San Francesco, ci permette di fare un ulteriore passo avanti», sottolinea Zoppi, «verso una mobilità urbana più sostenibile, migliorando la sicurezza e la qualità dell’abitato del nostro paese». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie