Bigoli, sardela
e polenta
con la renga

I bigoli con la sardela e la polenta con la renga ritornano nelle tradizione nelle due baite degli alpini a Lavagno all’inizio della Quaresima. Comincia quella di San Pietro, oggi, proponendo da mezzogiorno i tradizionali piatti di magro della cucina veronese alla baita degli alpini di fianco alla scuola media. Per i bambini o per chi li preferisce ci saranno anche gli gnocchi al pomodoro. I piatti si potranno gustare anche la sera dalle 18.30 e fino a tardi. Una seconda occasione ci sarà nella baita alpina di Vago venerdì a partire da mezzogiorno e fino a esaurimento delle scorte. Pur se un po’ fuori tempo, nel menu, oltre ai piatti già ricordati, ci saranno anche frittelle. «Questa manifestazione che gli alpini di Vago e di San Pietro propongono», sottolinea Francesco Lonardi, capogruppo a Vago, «vuole continuare a comunicare ciò che è proprio dello spirito alpino: l’apertura alla società civile nelle sue necessità, ma anche nelle occasioni di festa». Il ricavato dalle consumazioni alla baita di Vago verrà utilizzato per completare i lavori nella baita stessa in modo da renderla sempre più rispondente alle attese di chi la frequenta e alle normative di legge. G.C.

Suggerimenti