MONTEFORTE

A Costalunga le coccarde finanziano la solidarietà per comprare un computer alla scuola primaria e la videosorveglianza alla chiesa di San Brizio

Dalle serate tra forbici, carta colorata, colla a caldo, rami di pino e nastri alle case di una intera frazione: a Costalunga di Monteforte anche quello in arrivo sarà un Natale... coi fiocchi. Questa volta ad animare il gruppo di volontarie che da tre anni si ritrova per realizzare coccarde a scopo solidale, è la volontà di raccogliere fondi da destinare a due spese importanti per la piccola comunità e cioè l’acquisto di un computer da abbinare alla lavagna multimediale in uso alla scuola primaria Dino Coltro e l’installazione di un impianto di videosorveglianza alla chiesa di San Brizio.


Per partecipare all’iniziativa basta fare un salto a Costalunga perché le coccarde, che si possono avere lasciando una libera offerta, si trovano in tutti gli esercizi commerciali del paese. Due anni fa, con identica iniziativa abbinata in quell’occasione alla Pasqua, le donne dei fiocchi riuscirono a concorrere al restauro del campanile di San Brizio donando oltre 2mila euro.

 

Paola Dalli Cani