Il vescovo e il «prete ribelle»

Folla in piazza per don Marco. I suoi studenti: «Il prof non venga punito per le sue idee»

La manifestazione di piazza dei Signori (foto Marchiori)
La manifestazione di piazza dei Signori (foto Marchiori)
Manifestazione per don Marco (video Marchiori)

«Agite secondo coscienza, libertà e giustizia». È il messaggio dello striscione davanti al quale, in piazza dei Signori, si sono radunati centinaia di veronesi per esprimere la loro vicinanza a don Marco Campedelli, il prete che aveva manifestato il proprio dissenso per la lettera «elettorale» del vescovo Zenti e cui era stato annunciata nei giorni seguenti la revoca del ruolo di docente di religione cattolica al liceo Maffei, dove insegna da oltre 20 anni. Licenziamento che poi è stato smentito dalla diocesi veronese.

«Il professor Campedelli», dicono i suoi studenti, «ha aiutato la nostra crescita aprendosi sempre all'ascolto dialogo e al dibattito. Ha fatto proprie le istanze della nostra generazione  Non vogliamo che abbia ripercussioni per le sue idee».

Non solo studenti, alla manifestazione hanno partecipato tantissimi colleghi, che in questi giorni hanno manifestato la loro vicinanza a don Marco con lettere aperte.

 

Leggi anche
Le lettera del vescovo Zenti sul ballottaggio, «No ideologia gender», diventa un caso: tutte le reazioni