Il sovraintendente Tinè: «Danni da quantificare»

Cade un pezzo di Stella sulle gradinate dell'Arena durante lo smontaggio. Monumento sotto sequestro

Tiné: «C'è stato un distacco della base che poggia all'interno dell'anfiteatro, la stessa è rotolata giù dagli spalti»
Il pezzo di Stella caduta nell'anfiteatro (Marchiori)
Il pezzo di Stella caduta nell'anfiteatro (Marchiori)
Cade un pezzo di stella in Arena (Marchiori)

Incidente durante i lavori di rimozione, in tarda mattinata, della stella di Piazza Bra, con una parte della stessa che si è staccata all'interno dell'Arena provocando danni al monumento

 

Stella caduta, le immagini e l'intervista al sovraintendente Tinè (video Marchiori)

 

Da quanto affermato dallo stesso sovrintendente Vincenzo Tiné, intervenuto sul posto, c'è stato un distacco  della base che poggia sull'anfiteatro e la stessa è rotolata sui gradoni danneggiandoli prima di adagiarsi ai piedi degli spalti.

Non si registrano feriti anche perché il lunedì è il giorno di chiusura ed erano presenti soltanto operai, sono in corso le prime valutazioni per stabilire i danni e capire la causa dell'incidente.

 

Anfiteatro sotto sequestro

L’anfiteatro è stato sottoposto a sequestro dalla Procura, che ha aperto un fascicolo per danneggiamento colposo. L'Arena  è sotto sequestro e quindi non sarà aperta al pubblico almeno per tutta la settimana. L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore Alberto Sergi.

Le operazioni, ricorda in una nota il comune di Verona, le operazioni di smontaggio sono ad opera di Fondazione Verona per l'Arena, responsabile del cantiere e dell'installazione e smontaggio, e che allo scopo ha incaricato una ditta specializzata.

 

Leggi anche
La storia della Stella Cometa di piazza Bra

 

Sul posto sindaco e vicesindaca

Sul posto si sono recati anche il sindaco Damiano Tommasi e la vicesindaca e Assessora all’Edilizia monumentale Barbara Bissoli.

Sulla dinamica, conferma la nota di palazzo Barbieri, l'ipotesi più verosimile  è  lo scivolamento della struttura di appoggio posizionata sui gradoni sommitali.

Il commento di Bissoli: «È un dispiacere constatare un tale danneggiamento allo straordinario monumento romano che rappresenta Verona in tutto il mondo. L'evento odierno dimostra, se ve ne fosse bisogno, che l'utilizzo dell'Arena deve essere accompagnato da grande perizia e rispetto, perché qualsiasi danno rappresenta una ferita non sanabile». 

Riccardo Verzè