Il caso

Vaccinazioni over 60 bloccate. «Risolveremo a breve»

Dati in calo e intanto prenotazione vaccini complicata, forse per posti limitati, forse per prenotazioni esplose, sta di fatto che anche ieri, chi ultrasessantenne ha tentato di registrarsi sul portale dell’Aulss9 non ci è riuscito. «Chiediamo di avere pazienza ancora qualche giorno», spiega Viviana Coffele, responsabile del Sisp dell’Aulss9, «dobbiamo fare i conti con il personale che abbiamo, tra ferie e malattie, ma ormai è questione di ore e potremmo fare un numero più elevato di vaccinazioni a Legnago e a Valeggio. Ha dato la propria disponibilità anche l’ospedale di Negrar, e ricordo che anche la farmacie che erano state autorizzate per la prima dose possono fare la seconda. Consiglio ai cittadini di visitare il nostro sito, verificare quali sono le farmacie e telefonare per verificare se c’è la possibilità di prenotare la propria dose di vaccino».

Leggi anche
Quarta dose di vaccino anti covid agli over 60: boom anche a Verona

Anche i medici di base, potrebbero, ma qui si apre l’altro doloroso capitolo: molti cittadini non hanno più il medico di base che è andato in pensione.
E aggiunge: «La richiesta di fare i vaccini si è manifestata adesso. Tanti cittadini chiamano perchè vorrebbero andare in vacanza con il vaccino fatto, è ammirevole che seguano gli appelli del ministero e della Regioni a vaccinarsi, ma noi i conti li dobbiamo fare con il personale che abbiamo a disposizione».
Anche il centro Atlante e Borgo Roma, con la Croce Verde sta eseguendo vaccinazioni. Insomma, questione di poco e la situazione si dovrebbe sbloccare. 

Alessandra Vaccari