Confronto 31 dicembre 2020-2021

Un anno fa in Veneto lo stesso numero di nuovi casi di un giorno solo nel Veronese. Ma negli ospedali scaligeri vi era più del triplo dei ricoverati

Reparto intensiva Covid a Borgo Trento (Marchiori)
Reparto intensiva Covid a Borgo Trento (Marchiori)
Reparto intensiva Covid a Borgo Trento (Marchiori)
Reparto intensiva Covid a Borgo Trento (Marchiori)

Un anno fa in tutto il Veneto veniva rintracciato lo stesso numero di nuovi casi di positività al Sars-Cov2 che si registra oggi solo sul territorio veronese, vale a dire più di 2mila nuovi contagi in 24 ore. Ma la situazione non era affatto migliore, tutt'altro: negli ospedali della regione vi erano ricoverati quasi 2mila pazienti in più di oggi, 1.930 per la precisione.

In particolare nelle intensive vi era più del doppio dei letti occupati: 394 contro i 191 di oggi. Mentre nelle aree critiche i ricoverati erano 3.033 contro i 1.306 di oggi. E il numero dei contagiati in tutta la regione non era molto più basso di quello di oggi: poco più di 91mila positivi contro gli oltre 93mila registrato alle 8 di stamattina.

Situazione analoga anche nella provincia scaligera dove i positivi  erano complessivamente più degli attuali (20.162 contro i 16.669 di oggi) ma in ospedale vi era il triplo dei ricoverati:  parliamo di 700 persone contro le 210 di oggi, ovvero 490 letti in più occupati. Dei 700 seguiti dalle equipe veronesi il 31 dicembre del 2020, 86 si trovavano in terapia intensiva, oltre il triplo delle attuali che sono 26.

Leggi anche
Covid: tutti i bollettini dal 1° dicembre 2021 al 24 luglio 2022

BOLLETTINI A CONFRONTO:

Giorgia Cozzolino