Il vertice

Tassisti anticipano la fine dello sciopero. In municipio incontro tra una delegazione e Tommasi

Incontro Tommasi e delegazioni tassisti
Incontro Tommasi e delegazioni tassisti
Incontro Tommasi e delegazioni tassisti
Incontro Tommasi e delegazioni tassisti

 I tassisti tornano in servizio. È stato infatti anticipato di qualche ora il termine della protesta indetta per oggi a livello nazionale a cui hanno aderito i tassisti aderenti a Confcommercio Verona.

Questa mattina una delegazione dei tassisti veronesi, scesa in piazza per contro l’art.10 del DDL Concorrenza, è stata ricevuta nell’ufficio del sindaco, come precisato in una nota diffusa da Confcommercio. «L’incontro di oggi è stata l’occasione per approfondire i temi che hanno portato allo stato di agitazione nazionale e le criticità della categoria – ha detto Tommasi-. Soprattutto abbiamo approfondito i temi locali che riguardano la nostra città, la mobilità pubblica e il servizio taxi. Di quest’ultimo in particolare, abbiamo esaminato le principali problematiche ma anche valorizzato quanto di buono è stato fatto nell’ultimo anno rispetto alle iniziative rivolte alle persone con fragilità. C’è un grande spirito di collaborazione, ci siamo dati appuntamento nel prossimo futuro per analizzare ancora meglio eventuali proposte e condivisione di progettualità comuni».

Nell'occasione Stefano Todeschini, presidente di Confcommercio Taxi ha ribadito l’importanza che il servizio mantenga le sue caratteristiche di Servizio Pubblico e che sia portata a compimento la riforma del settore abbozzata al tavolo di concertazione con il Ministero dei Trasporti fin dal 2019, con la previsione di regole certe per l’attività delle piattaforme web di offerta del servizio, l’istituzione del Registro nazionale degli operatori abilitati, la salvaguardia delle competenze degli enti locali, regioni e comuni. Ferdinando Marchi, funzionario Trasporti di Confcommercio, la sigla più rappresentativa del settore della mobilità delle persone a Verona, ha evidenziato come i tassisti possano essere ancor più utilmente integrati nel sistema del Trasporto Pubblico Locale per contribuire al miglioramento della mobilità cittadina.