L'annuncio

Tajani: «Tosi in Forza Italia, pronti all'apparentamento». Lui, prima del voto, aveva anticipato: «Ho un debito di riconoscenza»

La conferenza stampa per l'adesione di Tosi a Forza Italia
La conferenza stampa per l'adesione di Tosi a Forza Italia
Diretta da sede di Forza Italia

«Ieri pomeriggio Berlusconi ha lanciato un appello a tutti i moderati a scegliere Forza Italia per avere nelle città sindaci di centrodestra. Un appello lanciato a tutte le liste civiche. Il primo a rispondere è stato Flavio Tosi. Stamattina ci siamo incontrati con lui. Tosi ha deciso di aderire a Forza Italia». Lo afferma il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, durante una conferenza stampa nella sede del partito, insieme al candidato di Verona, giunto al terzo posto al primo turno alle amministrative scaligere con il 23,88%. «Sono contento di consegnargli la tessera», ha aggiunto Tajani.

Non è un fulmine a ciel sereno la scelta di Tosi, in una intervista al nostro sito , prima del voto del 12 giugno, aveva infatti affermato:  «A livello provinciale, Forza Italia ha sposato la linea di dire "sosteniamo il territorio"». E aveva aggiunto: «In futuro potrei entrare in Forza Italia? Ne parleremo dopo le elezioni, sperando che ci sia il risultato che ci aspettiamo, ma è chiaro che ho un debito di onore e riconoscenza verso un partito che ha deciso di sostenermi lealmente. E io sono una persona leale».

Leggi anche
Flavio Tosi: «La Verona di Sboarina come quella di Zanotto, ma ora torna lo sceriffo. Io in Forza Italia? Ho un debito d'onore»

«Con l’adesione di Tosi, Forza Italia a Verona rappresenta il 24%. Ora, con tutte le sue liste civiche, da oggi Fi è pronta a apparentarsi e sedersi attorno al tavolo a Verona per permettere il successo del centrodestra», ha poi sottolineato Tajani facendo riferimento a un accordo fatto nel centrodestra e rimarcando: «Noi siamo leali e coerenti, manteniamo l’impegno preso. Se si fa un apparentamento e si è determinanti per vincere si devono fare scelte politiche e servono giusti riconoscimenti. Ma nessun mercato delle poltrone. Ma non esiste ipotesi che non ci sia l’accordo: sarebbe un errore inconcepibile. Lo escludo»

Tosi ha aggiunto: «Lo dicemmo in tempi non sospetti che queste elezioni sarebbero  state le primarie del centrodestra a Verona, noi ribadiamo la nostra disponibilità. Quello che manca ora è solo la disponibilità del candidato sindaco».

L'ex sindaco di Verona si è detto «onorato di entrare in Forza Italia. Aderisco più che volentieri a Forza Italia perché c’è voglia di competenza e capacità di governo. Questo partito ha esattamente i miei valori che lo distinguono dal resto della coalizione di centrodestra. Mi riconosco nell’area pragmatica con capacità di governo». Concludendo: «Le mie liste civiche da qualche anno hanno intrapreso un percorso vicino a Forza Italia, oggi confluirvi quindi è un approdo naturale. Abbiamo fatto questa scelta di aderire più che volentieri, perché ci riconosciamo in questa parte del centrodestra che non urla, non strepita e non fa demagogia, ma lavora per governare». 

 

 

 

Giorgia Cozzolino