La staffetta

Run4Hope, la staffetta solidale fa tappa in piazza Bra e promuove la lotta contro le leucemie

La presentazione dell'edizione 2022 di Run4Hope
La presentazione dell'edizione 2022 di Run4Hope
La presentazione dell'edizione 2022 di Run4Hope
La presentazione dell'edizione 2022 di Run4Hope

Anche quest'anno le squadre veronesi si sono allenate per la Run4Hope Massigen 2022, campionato solidale a favore di Ail, in cui l'unica vittoria è di portare il messaggio sulla ricerca contro leucemie, linfomi e mieloma, nel maggior numero di città venete. La partenza è a Vicenza domani (ore 11 da piazza San Lorenzo), l'arrivo in Bra è intorno alle 17.30, per poi proseguire domenica da Monteforte d’Alpone verso nord, via Bolca, Altissimo, Malo, Thiene e Marostica fino ad arrivare a Bassano del Grappa (Ponte degli Alpini). Lunedì prenderà direzione Feltre e Belluno, martedì Treviso, poi Jesolo percorrendo la laguna per giungere in Piazza San Marco a Venezia, Mestre (giovedì), Chioggia e Padova con il passaggio in Prato della Valle nel contesto delle edizioni speciali della “Corri x Padova”.

Dalla città del Santo venerdì la staffetta raggiunge Rovigo, attraverso Abano e Monselice, sabato lo scenario sarà l’intermezzo tra i Colli Euganei e quelli Berici, domenica rientro nella città del Palladio. 44 le associazioni sportive venete con almeno 2000 podisti coinvolti a coprire il percorso. Verona corre con Km Esercito e Gsd Valdalpone. Tra i runners anche alcuni gruppi formati nel contesto dei reparti dell’Esercito Italiano di Verona (con presenza in Bra), Treviso, Motta di Livenza e Padova.

L’iniziativa si articola su staffette regionali che corrono in contemporanea in tutta Italia, e mira a mettere in movimento migliaia di persone, da nord a sud. I partecipanti non avranno confronti cronometrici o agonistici quanto piuttosto l’obiettivo di promuovere e sostenere la ricerca contro leucemie, linfomi e mieloma promossa da AIL e per sostenere le sezioni territoriali impegnate per i pazienti provenienti dall’Ucraina. Ogni passo di corsa e ogni donazione, piccola o grande che sia, sarà fondamentale.

Anna Perlini