Vallani eletto presidente

Verona: il primo Consiglio comunale con il sindaco Tommasi

I vicepresidenti sono Veronica Atitsogbe e l'ex assessore Antonio Lella
Il consiglio comunale di Verona (foto Cozzolino)
Il consiglio comunale di Verona (foto Cozzolino)
L'insediamento del consiglio comunale di Verona (foto Cozzolino)

È con la trepidazione del «primo giorno di scuola» che molti neo consiglieri comunali e neo assessori della nuova amministrazione Tommasi si sono seduti oggi nei banchi di sala Gozzi, ovvero l'Aula del consiglio comunale di Verona. Quella di oggi pomeriggio è infatti la prima seduta del nuovo consiglio comunale di Verona eletto con il voto del 12 e 26 giugno 2022, quello che ha decretato sindaco Damiano Tommasi.

Giovani e meno giovani, ma tutti emozionati per la nuova esperienza e eccitati per il lavoro che nelle prossime settimane, e per i prossimi cinque anni, saranno chiamati a fare per il bene della città. Tanti i volti nuovi della politica sia sugli scranni degli assessori, con sei esponenti di Giunta nuovi alla macchina amministrativa comunale, sia nei banchi della maggioranza ed opposizione. Tutti molto compìti e attenti ad ogni procedura. Ma anche tra i «veterani», in maggioranza distribuiti tra i banchi della minoranza, l'emozione è palpabile, un po' una sorta di frenesia, di voglia di «entrare in partita», per usare una metafora calcistica cara al neo sindaco-calciatore Tommasi.

 

Primo consiglio comunale amministrazione Tommasi

 

La prima presidente è Veronica Atitsogbe, in quanto consigliera «anziana», termine tecnico che indica la più votata della lista più votata (la lista Tommasi). È lei che dà il via ai lavori e che poi lascia il posto al presidente eletto Stefano Vallani (Pd). Veronica, prima donna afro-veronese a sedere in consiglio, si guadagna subito l'incarico di vicepresidente, votata dall'aula come esponente proposto dalla maggioranza, insieme ad Antonio Lella, ex assessore della giunta Tosi, come esponente della minoranza.

La composizione del Consiglio subisce delle variazioni per via dei consiglieri nominati in Giunta da Tommasi (Sandrini, Buffolo, Benini, La Paglia, Ferrari e Bertucco). Al loro posto entrano in Consiglio assieme ai consiglieri già eletti Alberto Battaggia, 65 anni, insegnante di italiano in pensione, presidente dell’associazione “La città che sale”, e Sergio Tonni, 51 anni, avvocato civilista, al posto di Italo Sandrini (terzo settore e attività produttive) e Jacobo Buffolo (politiche giovanili e pari opportunità). Due anche i consiglieri che entreranno nel gruppo del Pd al posto di Federico Benini, diventato assessore a decentramento, edilizia popolare, servizi demografici e statistica, strade e giardini, arredo urbano, e al posto di Elisa La Paglia, assessore a politiche educative e scolastiche, biblioteche, edilizia scolastica salute e servizi di prossimità. Al loro posto Fabio Segattini, 63, dipendente bancario, che ritorna in Consiglio, in cui era stato ininterrottamente dal 1998 al 2017, e Alberto Falezza, 39 anni, dipendente amministrativo della Caritas diocesana. Nel gruppo di In Comune per Verona, invece, al posto di Michele Bertucco, assessore a bilancio, patrimonio, lavoro, personale, entra Jessica Cugini, giornalista di “Nigrizia”. In Traguardi subentra a Tommaso Ferrari, assessore a mobilità, ambiente e rapporti con il Consiglio, Pietro Trincanato, 35 anni, presidente di Traguardi, imprenditore agricolo.

Nel corso della seduta è emersa la possibile incompatibilità fra il ruolo di consigliere comunale e quello di presidente di Serit per Massimo Mariotti, che ha annunciato di aver già presentato agli uffici un parere legale. I consiglieri comunali eletti anche in circoscrizione hanno tutti rinunciato a quest'ultima carica, tranne Elisa Dalle Pezze, che ha scelto il ruolo in circoscrizione e quindi «libera» un altro posto per il Partito Democratico, mentre Fabio Segattini presenterà domattina le dimissioni da consigliere di IV circoscrizione.

È poi il momento del giuramento del sindaco Tommasi che «sbriga» la pratica velocemente per passare subito a presentare la sua «squadra», già ufficialmente annunciata in mattinata.

 

Tommasi presenta la giunta al consiglio

 

Composizione Consiglio comunale.

Gruppi di maggioranza: Damiano Tommasi Sindaco, Veronica Atitsogbe, Claudio Bassi, Alberto Battaggia, Lorenzo Didonè, Annamaria Molino, Giacomo Piva, Paola Poli, Giuseppe Rea, Chiara Stella, Sergio Tonni. Partito Democratico, Carla Agnoli, Carlo Beghini, Michele Bresaola, Francesco Casella, Alberto Falezza, Alessia Rotta, Fabio Segattini, Stefano Vallani. Traguardi, Giacomo Cona, Pietro Giovanni Trincanato e Beatrice Verzè. In Comune per Verona, Jessica Veronica Cugini.

Gruppi minoranza: Fare con Tosi, Patrizia Bisinella. Forza Italia Berlusconi per Tosi, Alberto Bozza. Lista Tosi Sindaco, Antonio Lella, Flavio Tosi e Barbara Tosi. Giorgia Meloni – Fratelli d’Italia, Massimo Mariotti, Marco Padovani, Daniele Polato. Verona Domani – Coraggio Italia, Paolo Rossi. Battiti per Verona, Rosario Russo, Carla Padovani e Federico Sboarina. Lega, Nicolò Zavarise. Gruppo misto, Luigi Pisa.

 

Giorgia Cozzolino