Politiche 2022

A Roma nove parlamentari veronesi, solo una del centrosinistra / I PROFILI

Lorenzo Fontana, Paolo Tosato, Ciro Maschio, Maddalena Morgante, Marco Padovani, Flavio Tosi, Matteo Gelmetti, Gianmarco Mazzi e Aurora Floridia vanno in Parlamento
I nove parlamentari veronesi eletti alle Politiche 2022
I nove parlamentari veronesi eletti alle Politiche 2022
I nove parlamentari veronesi eletti alle Politiche 2022
I nove parlamentari veronesi eletti alle Politiche 2022

Biglietti direzione Roma per Lorenzo Fontana e Ciro Maschio, alla Camera, e Paolo Tosato al Senato. Sono loro i veronesi che, già dalle prime ore dall’inizio dello spoglio dei voti delle politiche, erano sicuri di un posto in Parlamento.

 

Gli eletti al plurinominale

Momenti più concitati, invece, li hanno passati ieri Flavio Tosi, Maddalena Morgante, Matteo Gelmetti, Marco Padovani e Gianmarco Mazzi. Quest’ultimi quattro tutti di Fratelli d’Italia così come Maschio. Tosato e Fontana in quota Lega, Tosi invece Forza Italia.

É rimasta in bilico fino all’ultimo Alessia Rotta del Pd, poi esclusa. L’unica esponente veronese del centrosinistra im Parlamento, quindi, sarà Aurora Floridia di Alleanza Verdi-Sinistra.

 

Dimezzati i parlamentari veronesi

Dati alla mano si dimezzano i rappresentati scaligeri rispetto al 2018 quando i parlamentari erano 945 e non 600 come nel prossimo Parlamento. Quattro anni e mezzo fa questa era la divisione: sette esponenti della Lega, quattro del Pd, due Cinque Stelle, uno per Fratelli d’Italia, Forza Italia e Italia Viva.

 

La storia politica di Lorenzo Fontana

Per Lorenzo Fontana, 42 anni, si tratta di un ritorno. Leghista, è stato eletto nel collegio uninominale di Verona, quello che comprende la città e la parte alta della provincia. Vicesegretario federale della Lega, la sua storia politica inizia in città nel 2002 alla guida della terza circoscrizione. La tornata dopo, nel 2007, Fontana è nominato consigliere comunale. Da Verona al cuore dell’Europa.

Nelle istituzioni europee Fontana ha ricoperto il ruolo di deputato per due mandati, prima nel 2009 e quindi nel 2014. Concluso il periodo da eurodeputato è stato eletto, nel 2018, nella scorsa legislatura, deputato dove ha ricoperto anche il ruolo di vicepresidente della Camera. Sempre nella scorsa legislatura, nel primo governo Conte, Fontana è stato ministro per due volte. La prima, da giugno 2018 a luglio 2019, con delega alla famiglia e disabilità. La seconda, invece, sempre nel 2019 ma solo per pochi mesi, per gli affari europei.

 

La storia politica di Ciro Maschio

Avvocato, 51 anni, anche Ciro Maschio dovrà prendere un biglietto per Roma, direzione Camera. Maschio è stato eletto nel collegio uninominale di Villafranca. Conosce Giorgia Meloni dal 1994, ai tempi di An, ma la sua avventura politica è iniziata nel 1988 nel Fronte gioventù. È fondatore di Fratelli d’Italia Veneto e ora è coordinatore provinciale. Nel 1994 è stato eletto vicepresidente della seconda circoscrizione e dal 1998 in poi, per quattro volte, è stato consigliere comunale.

Durante l’amministrazione Sboarina è stato presidente del Consiglio comunale. In passato è stato anche membro del consiglio d’amministrazione dell’aeroporto Catullo di Villafranca.

 

Leggi anche
Fratelli d'Italia è la nuova Lega: espugnato anche il «regno» di Zaia

 

La storia politica di Paolo Tosato

Tornerà al suo scranno in Senato - è a palazzo Madama dal 2014 - anche Paolo Tosato, 50 anni, eletto al collegio uninominale di Verona. Iscritto alla Lega dal 1995, tre anni più tardi, alle elezioni amministrative, è stato eletto consigliere comunale. Esperienza ripetuta anche cinque anni più tardi, ma in questa seconda tornata ricoprendo anche il ruolo di vicepresidente del consiglio comunale. Nel 2007, nell’amministrazione Tosi, viene rieletto per la terza volta diventando anche assessore al verde. Poi il passaggio a Venezia. È il 2010 e viene eletto in consiglio regionale con la Lega Nord, di cui diventa segretario provinciale l’anno successivo.

Alle politiche del 2013, risulta il primo dei non eletti, ma l’attesa dura poco. Nel luglio del 2014 a seguito delle dimissioni di Massimo Bitonci, eletto sindaco a Padova, Tosato entra per la prima volta in Senato. Ruolo che ricoprirà anche dal 2018 prima della riconferma di domenica scorsa.

 

La storia politica di Marco Padovani

Marco Padovani è rimasto in bilico per ore prima di avere la conferma arrivata ieri in serata. Attuale consigliere comunale, Padovani, è stato assessore a Verona per due mandati. Dopo un trascorso in Alleanza Nazionale e prima di approdare in Fratelli d’Italia con Federico Sboarina è stato fondatore di Battiti.

 

La storia politica di Flavio Tosi

L’ex primo cittadino Flavio Tosi, in corsa anche alle amministrative di pochi mesi fa, come capolista alla Camera nel plurinominale conquista un posto.

Il suo percorso, è una data che ricorre, inizia nel 1994 quando a soli 25 anni diventa consigliere comunale. Dopo il passaggio a Venezia, nel 2007 diventa sindaco di Verona. Ruolo che ricopre per dieci anni.

Dopo l’uscita dalla Lega, nel 2017, annuncia la formazione di un nuovo partito Fare!. Alle ultime amministrative, invece, si è presentato con Forza Italia.

 

Leggi anche
Tommasi: «Ora c'è governabilità, a breve incontrerò i parlamentari veronesi. Al centrosinistra è mancata unità»

 

La storia politica di Maddalena Morgante

Maddalena Morgante, avvocato, 41 anni, è stata eletta alla Camera. Il posto è stato «liberato» da Maschio, eletto all’uninominale. Per Morgante, quindi, è arrivata la conferma nel proporzionale dove era la seconda nel listino. Quarantuno anni, dal gennaio 2021, è la responsabile regionale di Fratelli d’Italia per il dipartimento famiglia, pari opportunità e valori non negoziabili.

Si è avvicinata alla politica tra le fila di Azione Giovani ed ha partecipato alle elezioni regionali del 2020 e alle ultime amministrative scaligere.

 

La storia politica di Matteo Gelmetti

Capitolo Matteo Gelmetti. Il vicepresidente - per la seconda volta - di Veronafiere, 47 anni, era quarto nel collegio plurinominale del Senato, ma almeno due degli altri tre candidati che lo precedono hanno optato per essere eletti collegi. Anche lui si è avvicinato alla politica da giovanissimo, alla divisione giovanile dell’Msi. È stato eletto per la prima volta in sesta circoscrizione, a 19 anni, proprio con il Movimento sociale italiano alle amministrative del 1994. Dal 2007 al 2012, invece, è stato presidente della prima circoscrizione.

 

La storia politica di Gianmarco Mazzi

Alla Camera, nel collegio plurinominale, ce la fa anche Gianmarco Mazzi, candidato però nel padovano. Per Mazzi, quello alla porta, è il primo impegno politico. Sessantadue anni, manager dello spettacolo, è l’amministratore di Arena di Verona Srl oltre ad essere un autore televisivo.

 

Leggi anche
La Michielin infiamma il post elezioni: «Da oggi inizia la resistenza»

 

La storia politica di Aurora Floridia

Il centrosinistra veronese è appeso a Aurora Floridia, 55 anni che si prende un posto al Senato. In corsa anche alle ultime amministrative in città è entrata appena un anno fa in Alleanza Verdi-Sinistra. A Malcesine è stata consigliere comunale.

 

Veronese di nascita

La decima veronese, in questo conteggio, è Alessia Ambrosi. Nata a Negrar, 40 anni, si è poi trasferita a Trento è stata eletta con Fratelli d’Italia alla Camera. .

Nicolò Vincenzi