Ora il testamento biologico si può
depositare gratis

Giorgio Pasetto
Giorgio Pasetto
Giorgio Pasetto
Giorgio Pasetto

Gli è andata male in Consiglio comunale, con la mozione non passata per soli tre voti, dopo vari tentativi di messa al voto. Ma Giorgio Pasetto, consigliere comunale della Lista Tosi, liberal radicale, con la sua lista Verona si muove, sul testamento biologico non molla. Così, insieme all’avvocato Marco Bastianello, della lista, ha trovato una strada di tipo privatistico per far depositare, a chi lo desideri, il proprio testamento biologico. Da lunedì, nella studio dell’avvocato Bastianello, in via dei Mutilati 8, sarà possibile gratuitamente, con due testimoni, depositare la dichiarazione.

È quanto lo stesso Pasetto e Bastianello, presente il presidente di Verona dell’Uaar, l’Unione atei agnostici e razionalisti, Angelo Campedelli, impegnati dal 2010 su questo fronte con una mozione (già bocciata nel 2011) hanno presentato in municipio. Con un modulo prestampato, scaricabile dal sito web www.giorgiopasetto.it, ci si potrà rivolgere allo studio e provvedere. «Da quando la mozione non è passata in Consiglio», dice Pasetto, «ho ricevuto almeno duecento e-mail di persone che mi invitavano ad andare avanti con la battaglia ed ecco perché abbiamo ideato questa possibilità». Come illustra Bastianello, «verrà certificata anzitutto la data in cui la persona interessata deposita la dichiarazione, che poi verrà resa nota al momento opportuno ai familiari, ai medici e a coloro che dovranno eseguire la volontà di chi firma. Si tratta di una dichiarazione, va ricordato, che è modificabile e anche revocabile, ovviamente dalla stessa persona e da testimoni». Si tratta di una esperienza pilota, questa forma gratuita. «Bocciata ancora la mozione per il Registro comunale», dice Campedelli, «è necessario, per chi voglia disporre sulla sua vita, anzitempo, che in certi condizioni intende far staccare la spina, rivolgersi a studi notarili o legali, ma a pagamento». Come sottolinea Ottavio Bosello, geriatra, «questa è una battaglia di civiltà, di rispetto della volontà delle persone».

Intanto Federico Bonifacenti, 78 anni, già braccio destro di Alberto Castagnetti alla guida della nazionale di nuoto, non si candida nella lista Verona si muove, di Pasetto. «Sono a disposizione, ma non sarò in corsa».E.G.

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati