A Job e Orienta

Mentre accompagna i suoi studenti in Fiera, incontra gli agenti che gli hanno salvato la vita

Casuale e toccante incontro a Job e Orienta in Fiera a Verona: Matteo, un professore di Venezia, ha incontrato gli agenti che guidando la Lamborghini della polizia di Stato gli hanno salvato la vita lo scorso anno riuscendo a trasportare in tempo il fegato che i medici dovevano trapiantargli.

 

L'uomo, con due tumori al fegato, il 13 agosto, ormai terminale, aveva ricevuto la chiamata che lo avvisava della disponibilità di un fegato nuovo: «Bastava un giorno, dunque; un solo giorno in più e io non sarei sopravvissuto, non sarei qui oggi», ha raccontato.

I colleghi della polizia stradale di Bologna, che proprio in questi giorni sono in Fiera, avevano effettuato il trasporto dell'organo in tempo utile e oggi Matteo  si è avvicinato, ha raccontato la sua storia e ha voluto ringraziarli.

«Ci siamo sentiti parte di un cerchio che si è finalmente chiuso. Grazie Matteo, in bocca al lupo», il commento degli agenti riportato da una nota della questura, «sempre al tuo servizio, sempre al servizio di tutti!»