la manifestazione in piazza bra

La Grande Sfida in marcia per la pace: «La fragilità sorgente di forza»

Per dire no alle brutture delle guerre e, valorizzare il valore delle differenze
La Grande Sfida per la pace in Bra (Bazzanella)
La Grande Sfida per la pace in Bra (Bazzanella)
Grande sfida per la pace a palazzo Barbieri (video Bazzanella)

La Grande Sfida oggi è in marcia per la pace. La scalinata di fronte a Palazzo Barbieri ha fatto da sfondo a parole di empatia e consapevolezza, per dire no alle brutture delle guerre e, valorizzare la fragilità come fonte di forza e valore delle differenze.

Dopo i saluti del sindaco Damiano Tommasi e quelli della vicepresidente di Medici senza Frontiere, Elda Baggio, Mao Valpiana ha portato la testimonianza dei molti giovani ucraini impegnati in una difesa civile del Paese, senza armi da impugnare.

Presente, in mezzo ad alcune persone con disabilità dei centri diurni, il vescovo comboniano del Sud Sudan mons. Christian Carlassare, con un profondo messaggio di pace e perdono che arriva da una forte esperienza personale.

Chiara Bazzanella

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati