Dopo le polemiche

In 300 in sala Lucchi
al convegno
su bimbi e vaccini

Il convegno sui vaccini
Il convegno sui vaccini
Il convegno sui vaccini
Il convegno sui vaccini

Più di 300 persone ieri sera in Sala Lucchi hanno seguito il confronto sul tema dei vaccini, coorganizzato dalla presidenza del Consiglio comunale e dall’associazione culturale CoolTour, in collaborazione con il Comitato spontaneo Genitori Attenti. Un convegno che era stato preceduto da accese polemiche per il patrocinio all'iniziativa concesso dal Comune. 

 

Erano presenti l’avvocato Christian Serpelloni del Foro di Verona, che ha illustrato la legge 119/17 e le norme sulle modalità di vaccinazione; il professor Paolo Bellavite, patologo dell’Università di Verona, che ha presentato dati dell’Istituto di Sanità e il dottor Dario Miedico, epidemiologo e medico legale, che ha recentemente ricevuto un encomio dall'Ordine dei medici di Milano che tuttavia lo ha accusato di avere perplessità sulle vaccinazioni di massa: accusa per la quale è stata decisa la radiazione dall'Ordine stesso e contro la quale Miedico ha subito presentato ricorso. 

 

“Come medico sono favorevole alle vaccinazioni, notevole scoperta scientifica, ma non somministrate in questo modo massiccio indistintamente" ha detto Miedico, che da 40 anni esamina e cura casi di bambini che hanno avuto complicazioni da vaccino, “in base alla mia esperienza consiglio ai genitori, prima di vaccinare il loro bambino, di richiedere un esame prevaccinale, esami anticorpi e di far somministrare vaccini singoli, in modo da poter meglio gestire i richiami, in caso di complicazioni”.

 

Il prof. Bellavite ha aggiunto: “I vaccini sono tutti uguali, i bambini no, quindi bisogna essere sicuri che il bambino stia veramente bene al momento della vaccinazione". Era presente alla serata Ciro Maschio, presidente del Consiglio comunale.

Giancarla Gallo