Folla ai banchetti di Natale Quasi settecentomila visitatori

La folla ha sfidato anche la neve per visitare le bancarelleIn tre settimane ai mercatini di Natale si sono contati oltre un milione e mezzo di visitatori. Con l’arrivo di Santa Lucia i numeri sono destinati ad aumentare FOTOSERVIZIO MARCHIORI
La folla ha sfidato anche la neve per visitare le bancarelleIn tre settimane ai mercatini di Natale si sono contati oltre un milione e mezzo di visitatori. Con l’arrivo di Santa Lucia i numeri sono destinati ad aumentare FOTOSERVIZIO MARCHIORI
La folla ha sfidato anche la neve per visitare le bancarelleIn tre settimane ai mercatini di Natale si sono contati oltre un milione e mezzo di visitatori. Con l’arrivo di Santa Lucia i numeri sono destinati ad aumentare FOTOSERVIZIO MARCHIORI
La folla ha sfidato anche la neve per visitare le bancarelleIn tre settimane ai mercatini di Natale si sono contati oltre un milione e mezzo di visitatori. Con l’arrivo di Santa Lucia i numeri sono destinati ad aumentare FOTOSERVIZIO MARCHIORI

Manuela Trevisani Del Ponte dell’Immacolata appena concluso, i veronesi ricorderanno soprattutto la folla di visitatori che ha preso d’assalto la città. Mai in passato come questo week-end. Al punto che la polizia municipale, in osservanza del piano sicurezza, è arrivata a chiudere via Mazzini ai pedoni per limitare l’eccessivo affollamento. E poi parcheggi gremiti, ingorghi del traffico nelle ore di punta. Basta analizzare i dati forniti dall’Autostrada Serenissima sul numero di auto uscite al casello autostradale di Verona Sud: venerdì 8 sono state 19.494 e sabato 9, il giorno di maggior afflusso, si è arrivati a quota 19.702 veicoli in uscita, di cui 16.346 tra le 8 e le 19. I dati relativi a ieri saranno disponibili solo nelle prossime ore, ma il numero di visitatori è sicuramente sceso, anche a causa del maltempo. Ad attirare i visitatori, tutte le attrazioni e gli appuntamenti organizzati in città: i mercatini di Natale in piazza dei Signori e nelle nuove location sparse per il centro storico, le tradizionali bancarelle di Santa Lucia arrivate proprio ieri in piazza Bra, i presepi in Arena, l’artigianato in mostra su Ponte Pietra, la mostra di Van Gogh in Gran Guardia e molto altro. Da giovedì a ieri sono arrivate ai mercatini di piazza dei Signori 671.625 persone: dal 17 novembre il computo totale è salito, quindi, a oltre un milione e mezzo di presenze. E chi è arrivato a Verona per assaggiare un bicchiere di vin brulê e degustare qualche specialità locale, ne ha approfittato anche per fare delle visite culturali. Nei tre giorni di ponte l’Arena è stata visitata da 11.017 persone, la Casa di Giulietta da 4.849, il museo di Castelvecchio da 1.967 visitatori, il Museo degli Affreschi da 1.626 e il Museo Maffeiano da 260. Ingressi che, soprattutto per quanto riguarda l’Arena e il Teatro Romano, hanno risentito della chiusura anticipata a causa della neve. Proprio per il maltempo, che ha scoraggiato molti visitatori, la viabilità non ha riscontrato ieri particolari problemi. «I parcheggi del centro erano tutti esauriti: molte auto (500 veicoli, ndr) sono state lasciate al P3 davanti alla fiera e il traffico è stato regolare tutto il giorno», commenta il comandante della polizia municipale Luigi Altamura. «Nel tardo pomeriggio gli agenti si sono occupati della questione maltempo, con i mezzi dell’Amia impegnati a spargere sale sulle strade nelle zone collinari, ma anche in via Mazzini». E per oggi la polizia municipale invita gli automobilisti a evitare piazza Cittadella e dintorni, qualora non fosse strettamente necessario, per evitare di appesantire troppo la zona, che già risentirà della chiusura di piazza Bra per le bancarelle di Santa Lucia. Le bancarelle più attese della Bra, che ieri hanno fatto capolino sotto la Stella cometa. Nate per mettere in mostra giocattoli, dolciumi e caramelle per i più piccoli, ora espongono articoli di tutti i generi: cravatte, guanti e sciarpe, calzini, prodotti per la cura del corpo, cover per i telefonini cellulari, piastre per i capelli e poi loro, le immancabili frittelle, che rimarranno ad allietare i palati dei più golosi fino a mercoledì. • © RIPRODUZIONE RISERVATA