Social senza freni

Meme, battute e commenti ironici: il web si scatena su vincitori e sconfitti

Raffica di post e tweet da Lercio a Spinoza, ma anche su tantissime pagine umoristiche
Il tweet di Peppa Pig di @Zziagenio78
Il tweet di Peppa Pig di @Zziagenio78
Meme politiche 2022

Pochi minuti dopo i primi risultati elettorali, il mondo dei social si scatena con meme, battute e commenti ironici. Tra i primi a ironizzare sulla probabile futura Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, è Lercio che sui social scrive: «#ultimora Giorgia Meloni rassicura: "Domani sarà un normalissimo Lvnedì"». Lo segue Spinoza che retwitta una battuta di @ciliegiodinoce che dice: «Al momento i più felici sono i disoccupati venezuelani», facendo riferimento a un discorso della Meloni in campagna elettorale in tema di flussi migratori.

A commentare ci pensa anche Peppa Pig (tweet di @Zziagenio78) che scrive: «Addio Raga, io e le mie due mamme stiamo scappando dall'Italia. Ci sentiamo su whatsapp».

«Vittima» dell'ironia del web non  poteva non essere Luigi Di Maio: la pagina Facebook La Ragione di Stato mostra l'immagine del ministro degli Esteri e cita De Gregori: «Tutti chiusero gli occhi nell'attimo esatto in cui sparì. Altri giurarono e spergiurarono che non erano mai stati lì».

La rete ne ha per tutti, Rostokkio attacca il leader del centrosinistra twittando: «Enrico Letta tace. È ancora in campagna elettorale» e in un altro lancio pone la foto di Tafazzi, il personaggio comico interpretato da Giacomo Poretti, con la didascalia: «Conte e Letta in questo momento». Non manca, ovviamente, nemmeno la Lega con Ibico che twitta: «Lega all'8%, a Medjugorie la Madonna ha improvvisamente cominciato a ridere».

Ed è solo l'inizio...