Inaugurato il laboratorio innovativo Scuola 5.0

Laboratorio d'impresa al Don Bosco, nasce la piccola «Silicon Valley» veronese

L’hub formativo è aperto a tutti i giovani: ognuno può presentare la sua intuizione e i professionisti del Lab aiuteranno a trasformare l’idea in progetto
Il LABoratorio d’impresa Don Bosco
Il LABoratorio d’impresa Don Bosco
Il LABoratorio d’impresa Don Bosco
Il LABoratorio d’impresa Don Bosco

È stato inaugurato all’Istituto Salesiano Don Bosco in Stradone Antonio Provolo 16 a Verona, il laboratorio innovativo Scuola 5.0, la piccola Silicon Valley Veronese.

L’hub formativo è aperto a tutti i giovani del territorio ed è uno spazio nel quale «non esistono idee sbagliate». Ogni giovane può presentare la sua intuizione, e i professionisti del Lab aiuteranno a trasformare l’idea in progetto, il progetto in «impresa» e l’impresa in successo e realizzazione personale: il primo vero e proprio incubatore di start-up che non ha costi per gli utenti. Infatti, la Scuola 5.0 ha già raccolto attorno a sé numerosi imprenditori del territorio che stanno investendo sui 12 progetti in lavorazione.

Strumento di innovazione sociale

Il «Laboratorio d’Impresa 5.0_John Bosco», johnbosco.it, è stato illustrato tal fondatore don Alberto Poles nel corso di un incontro al quale sono intervenuti l’assessore regionale all’istruzione, alla formazione, al lavoro e alle pari opportunità Elena Donazzan con il consigliere regionale Alberto Bozza, e i parlamentari Flavio Tosi e Maddalena Morgante. Prima dell’inaugurazione ufficiale anche il sindaco Damiano Tommasi ha visitato la struttura.

«Questo laboratorio», ha commentato Donazzan in una nota, «è uno strumento di grande innovazione sociale all’interno del percorso didattico-formativo offerto dai salesiani. Una realtà per la quale la Regione», ha sottolineato Donazzan, «intende essere presente e sostenere i percorsi e le esperienze che via via saranno attivate».