L'iniziativa in centro a Verona

Balcoscenico: quando la magia della musica arriva dai balconi

Balcoscenico (foto Noro)
Balcoscenico (foto Noro)
Balcoscenico (video Noro)

Sguardi curiosi, naso all’insù, le note dolci che si propagano allegre e melodiche tra i vicoli e le piazze del centro storico.

La seconda giornata di Balconscenico che si è svolta ieri pomeriggio ha richiamato decide di curiosi, coinvolgendo veronesi e visitatori in un inedito pomeriggio in musica. Unici anche i palcoscenici dove gli artisti, una cinquantina di giovani cantanti e strumentisti, si sono alternati: i balconi fioriti della città antica, affacciati su alcuni degli scorci più suggestivi del centro, da piazza Bra a piazza Erbe. Strumenti alla mano, i musicisti si sono infatti esibiti open-air dai balconi ai primi piani di palazzi antichi.

Gli artisti sono studenti di musica e molti di loro hanno partecipato a numerosi contest e premiazioni, come il Verona Pop Festival, il Verona Talent Show, Il Concorso Massimo Urbani, il Concorso “Scrivere in Jazz”, il Concorso Bravissima - Valerio Merola e il Talent The Coach.

 

Balcoscenico (foto Noro)
Balcoscenico (foto Noro)

 

“È un modo per valorizzarne il talento, proponendo nel contempo un evento fuori dagli schemi classici, ma anche una maniera alternativa di visitare la città, spostandosi da una piazza all’altra accompagnati dalle note musicali”, spiegano i rappresentanti della Corporazione Esercenti del Centro storico che ha organizzato l’iniziativa, giunta quest’anno alla seconda edizione, con il patrocinio del Comune e sponsorizzata da Patrizia Ag.

Il terzo e ultimo appuntamento dell’iniziativa, voluta dalla Corporazione nel segno della musica, della cultura e della condivisione, è per sabato prossimo, il 9 ottobre, dalle 17. Per scovare le location musicali, l’invito è di passeggiare in centro con gli occhi rivolti alle facciate dei palazzi più belli, alla ricerca dei balconi musicali. 

Ilaria Noro