Caldo e salute

Anziani soli d'estate, torna l'opuscolo con le informazioni, i consigli e i numeri utili

.
Caldo e solitudine, un pericolo per molti anziani
Caldo e solitudine, un pericolo per molti anziani
Caldo e solitudine, un pericolo per molti anziani
Caldo e solitudine, un pericolo per molti anziani

L'estate è appena iniziata ma l'afa è le temperature oltre la media di questi giorni, fanno già guardare con apprensione ai prossimi mesi. Con il caldo, tornano anche l’afa e il rischio di colpi di calore, che per persone fragili come gli anziani possono avere conseguenze anche gravi. I consigli per prevenirli rimangono quelli ormai noti come evitare le ore centrali della giornata, vestirsi adeguatamente e fare attenzione all’idratazione.

Ma tra gli strumenti messi in campo per contrastare il rischio salute e solitudine negli anziani che possono accompagnano l'estate ci sono anche eventi ricreativi, numeri di ascolto e supporto, indicazioni e buone norme per riprendere a frequentare in sicurezza centri di comunità e musei civico, tutti locali rigorosamente climatizzati. Sul fronte sanitario, l’Ulss 9 scaligera ha già allertato le case di riposo, chiedendo letti aggiuntivi per far fronte a eventuali nuove richieste. E nell’opuscolo redatto dall’azienda sanitaria, che spazia dalla prevenzione degli incendi boschivi al problema ozono, viene affrontato nel dettaglio anche il tema delle persone più vulnerabili.

L’appello è rivolto a tutti i cittadini. «Accertati delle condizioni di salute e offri aiuto a parenti, vicini, amici che vivono da soli. Segnala situazioni di persone anziane che non possono provvedere alle proprie necessità; invitali a rivolgersi al proprio medico», si legge infatti nella pagina del pieghevole che l’Ulss sta diffondendo nei distretti e attraverso i propri siti e social.

E ancora, in una trentina di pagine, chiare e ben fruibili, il Comune ha riassunto tutte le informazioni utili agli anziani per ben affrontare la calura estiva tenendo lontani fattori di rischio e solitudine. È in distribuzione in questi giorni l’opuscolo cartaceo «Estate anziani 2022», vademecum giunto quest’anno alla diciannovesima edizione, dedicato ai veronesi non più giovanissimi che si trovano a trascorrere in città gli afosi mesi estivi. Si tratta di uno strumento ad hoc, che contiene informazioni, numeri di emergenza, indirizzi, utili anche per la gestione quotidiana della giornata ma anche i consigli per riprendere in sicurezza e con prudenza le molte attività che sono state riaperte. Questi mesi, infatti, coincidono anche con la riapertura dei centri di comunità, capillarizzati sul territorio e importante luogo di incontro anche ricreativo, particolarmente prezioso proprio per i più anziani che non hanno altre occasioni di svago e condivisione.

Da quest’anno, inoltre, sempre nel segno della ripartenza e del ritorno alla vita in presenza, alcune pagine sono state dedicate anche ai Musei civici, con la segnalazione degli appuntamenti espositivi principali. Un’opportunità interessante per tutti i cittadini e, in particolare, per i residenti del Comune con più di 65 anni di età, che nei Musei civici possono accedere gratis.

«Queste pagine sono pensate a tutela degli anziani, che d’estate più che in altri periodi dell’anno tendono a rimanere da soli a casa e a isolarsi. È uno strumento anche propositivo e che guarda avanti: in anticipo si guarda ad autunno e inverno seguendo», spiega l’assessore ai Servizi Sociali Daniela Maellare. Una sezione del vademecum, infatti, è dedicato agi over 80 con un particolare progetto di sostegno e ascolto telefonico. Sfogliando il libretto è possibile trovare le aree verdi più vicine, i Centri anziani del quartiere, ma anche suggerimenti utili rivolti ai cittadini per affrontare il caldo estivo anche con l’alimentazione.

Ilaria Noro