il caso

Agsm-Aim, il sindaco Tommasi chiede la sospensione e il rinvio del cda

La sede di Agsm-Aim
La sede di Agsm-Aim
La sede di Agsm-Aim
La sede di Agsm-Aim

Il sindaco Damiano Tommasi ha inviato agli amministratori di Agsm-Aim la richiesta di sospendere la convocazione del consiglio di amministrazione che era previsto per lunedì 28 novembre e di posticiparlo a data successiva, anche in vista dell’assemblea dei soci che è convocata per il 7 dicembre, il cui ordine del giorno prevede la revoca dall'incarico del presidente di Agsm-Aim Stefano Casali e della consigliera Francesca Vanzo per il venir meno del rapporto fiduciario con il socio di maggioranza Comune di Verona. In vista dell’eventuale revoca, sono stati aperti i termini per la presentazione delle candidature per la nomina di due membri nel cda della società Agsm Aim spa, con scadenza alle 13 del 2 dicembre. In mattinata, il sindaco ha risposto alla richiesta di incontro che era arrivata dagli amministratori vicentini di Agsm-Aim e dal collegio sindacale, motivando l’impossibilità per l’assenza di elementi concreti.