Elezioni Politiche

Affluenza a Verona al 70,53%. I comuni dove si è votato di più e quelli dove si è votato di meno

Calo di otto punti dell'affluenza rispetto alle Politiche del 2018
Oggi si vota: code in alcuni seggi a Verona (Marchiori)

Aggiornamento all'1 - dato finale affluenza

Affluenza finale nel comune di Verona al 70,53%, otto punti in meno rispetto al 2008. Del 70,65% l'affluenza nel comune di Verona. I comuni con la maggiore affluenza sono stati Roveredo di Guà (76,41%, anche nel 2008 era stato il comune dove si era votato di più), Montecchia di Crosara (76,18%) e Roverè Veronese (75,92%). Quelli con meno votanti sono stati Malcesine (62,72%), Castagnaro (65,59%) e San Pietro di Morubio (66,35%).

 

Aggiornamento alle 23

Alle 23 l'affluenza si attesta nel Veronese al 70,76 con uno scarto di otto punti rispetto alle ultime elezioni politiche (79,28%). Un dato in linea con quello regionale: alle 23 in Veneto ha votato il 70,35% rispetto al 79,54 % delle scorse elezioni. In Italia complessivamente 64,03% rispetto al 73,91% dell'elezione precedente. I dati sono ancora parziali

Aggiornamento ore 19

Cala ovunque l’ affluenza alle urne per le elezioni politiche alle ore 19, con i dati ancora parziali. Secondo una suddivisione per area geografica - stilata attraverso l’analisi di YouTrend - al Nord Ovest è del 56,1% (-6,4% rispetto a quella del 2018), nel Nord Est del 56,1% (-7,3%), nelle cosiddette "zone rosse" (Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria) del 57,6% (-6,5%), al resto del Centro-Sud (Lazio, Abruzzo, Molise) del 51,4% (-5,9%) e a Sud con le Isole del 40,0% (-12,1%).

Affluenza al voto in calo anche in Veneto, nel dato parziale, rispetto alle precedenti politiche del 2018. Alle ore 19, informa il sito del Viminale, ha votato finora il 57,34%, degli aventi diritto contro il 64,64% della tornata di 5 anni fa.

A Verona, il dato delle 19 si è attestato sul 57,36%. Alle precedenti elezioni politiche, nel 2018, alle 19 aveva votato il 63,93% degli aventi diritto.

Aggiornamento ore 12

Alle 12 l'affluenza in provincia di Verona ha raggiunto il 22,07%, in linea con il 22,14% che era stato registrato alla stessa ora nella precedente tornata elettorale, quella del 2018. Il dato scaligero è in linea con quello Veneto del 22,13%. Più basso, del 19,21%, invece il dato nazionale, relativo a tutti i 7.904 comuni italiani.

 

Leggi anche
A Roma ci saranno meno parlamentari veronesi

 

A Ferrara di Monte Baldo l'affluenza più alta

Tornando a Verona, alle 12 il Comune con l'affluenza più alta (complice anche il numero di abitanti) è stato Ferrara di Monte Baldo con il 30,66%. Percentuali alte anche a Erbezzo ( 26,6%), Sorgà (26,4%) e Torri del Benaco (26,15%). All'estremo opposto della classifica Brentino Belluno (affluenza del 16,28% alle 12), Roverchiara (17,10%) e Bevilacqua (17,13%).

Nel Comune di Verona l'affluenza alle 12 era del 22%, in leggero aumento rispetto al 21,92% del 2018. Questa mattina in alcuni seggi della città, come quello allestito alle scuole Caliari, si sono registrate lunghe code: a rallentare le operazioni di voto sarebbero le procedure rafforzate implementate dal bollino antifrode, che garantisce la non sostituibilità della scheda ma impone un doppio controllo prima che questa venga imbucata.

Alle Caliari code ai seggi (Marchiori)

 

Anche Tommasi al seggio

Damiano Tommasi questa mattina al seggio
Damiano Tommasi questa mattina al seggio

Anche il sindaco di Verona Damiano Tommasi questa mattina si è recato al suo seggio elettorale. "Sono stati mesi intensi e oggi non possiamo permetterci di rimanere a guardare. Ognuno nel proprio piccolo può fare la differenza e partecipare. Andiamo a votare, perché in questi tempi votare non è solo un diritto, ma soprattutto un dovere civico e morale", ha scritto sui suoi canali social. 

Il cronoprogramma: dal nuovo parlamento al governo

Timing variabile per la formazione del nuovo Governo dopo il voto di oggi, 25 settembre. L’unica data certa, al momento, è quella del 13 ottobre, quando si dovranno riunire, per la prima volta, le Camere