Dal 30 ottobre. Cinquanta istituti coinvolti

«Viva la Costituzione», incontri online per le scuole: primo ospite Raffaele Cantone

.
Andrea Franzoso
Andrea Franzoso

Riflettori puntati sui valori sempre attuali della Costituzione italiana, sui diritti e la libertà. Parte da Verona venerdì 30 ottobre il progetto di formazione a distanza «Viva la Costituzione», grazie alla rete “Scuola e Territorio: Educare insieme” composta da oltre 50 scuole di città e provincia in collaborazione con DeA Planeta Libri.

Si tratta di un ciclo d’incontri on line pensato per docenti e studenti, condotti da Andrea Franzoso autore del libro «Viva la Costituzione» (De Agostini), con personalità autorevoli provenienti da vari ambiti della società per far emergere il racconto di una Costituzione “viva” che coinvolge la vita quotidiana e le scelte di tutti.

Il primo testimone in scaletta per le classi iscritte al percorso è il 30 ottobre con Raffaele Cantone, procuratore della Repubblica al Tribunale di Perugia e già presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, sul tema «La corruzione: un furto di futuro e democrazia». Per aggiornamenti e informazioni è disponibile la pagina Facebook Retescuolaeterritorio. Il linkper seguire gli incontri è: http://bit.ly/StreamingCantoneFranzoso

In pratica la scuola capofila della rete, l’Istituto Copernico Pasoli, ha proposto agli istituti scolastici veronesi di vari ordini e gradi un nuovo modello di seminario formativo a tappe mensili che si sviluppa nel corso dell’anno scolastico. L’approccio è di tipo “esperienziale”, spiegano gli organizzatori, basato sulla formula del dialogo-intervista sui temi legati alla Legge fondante dello Stato Italiano: diritti e solidarietà, straniero, cultura, paesaggio, ricerca scientifica, libertà, responsabilità, famiglia e salute. A «Viva la Costituzione» hanno aderito 6mila studenti e centinaia di docenti. Le videoregistrazioni degli incontri saranno disponibili per i ragazzi come materiale di approfondimento. I docenti interessati, inoltre, potranno richiedere l’attestato valido ai fini dell’aggiornamento professionale.

Camilla Madinelli