CHIUDI
CHIUDI

11.07.2019

Via libera al taglio
degli alberi
di via Fra' Giocondo

Alberi in via Fra' Giocondo saranno abbattuti (Marchiori)
Alberi in via Fra' Giocondo saranno abbattuti (Marchiori)

Il filobus tira dritto. E, nonostante le proteste, si procederà all'abbattimento degli alberi di via Fra' Giocondo.

 

Dal settore Strade e Giardini del Comune  arriva l'annuncio della deroga per l’abbattimento degli alberi in via Fra' Giocondo, necessario per la filovia. «L’intervento è previsto dalle norme tecniche del verde pubblico, nonostante luglio sia mese di nidificazione. La deroga richiesta da Amt è motivata dall’urgenza di procedere con il taglio entro il 1° agosto», cita la nota del Comune. «I lavori non possono subire ulteriori ritardi, visto che entro il 18 agosto, data di inizio del campionato del calcio, la zona dello stadio dovrà essere libera per esigenze di ordine pubblico, come previsto da specifica richiesta della Prefettura».

 

NIDI IN PERICOLO. La questione della nidificazione era stata sollevata dalla presidente della neo costituita Consulta per il Benessere degli Animali del Comune di Verona e coordinatrice regionale LIPU Chiara Tosi, che ha richiamato il divieto di abbattimento degli alberi nel mese di luglio.

 

SOSTITUZIONI. Nella stessa zona del cantiere, gli undici pini marittimi saranno subito sostituiti a settembre, in periodo idoneo per le nuove piantumazioni. In linea con la scelta dell’Amministrazione di privilegiare, nelle nuove piantumazioni, specie di piante autoctone che non creino problemi di gestione e che diventino una risorsa per l’ambiente, al posto dei pini marittimi saranno piantanti 15 platani di prima grandezza, cioè già alti, che nel pieno della crescita raggiungono i 25-30 metri. Successivamente, sempre in autunno, sarà la volta di 15 aceri campestri di terza grandezza, anch’essi già alti, che possono arrivare fino a 15 metri di altezza.

 

LA PROTESTA. Intanto oggi, i comitati Avatar, San Paolo, No al filobus, la Lipu e altri comitati di cittadini, dalle 17.30 alle 19.30, davanti al municipio, terranno un presidio per contestare e opporsi al progetto filobus, «nel quale è previsto anche il taglio indiscriminato di innumerevoli alberi, oltre all’abbattimento di varie specie di nidificazioni», dicono in una nota i promotori.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1