Punto stampa covid

Ulss9 «Casi
in aumento, ma
tutti rintracciati»

Punto stampa Ulss 9 11 agosto
Punto stampa Ulss 9 11 agosto

Pietro Girardi, direttore generale Ulss9, ha fatto questa mattina il punto della situazione coronavirus nella nostra provincia. «Guardando l'andamento degli ultimi dieci giorni, il numero dei casi attualmente positivi nella nostra provincia è di circa 50 in più, per fortuna, invece i casi di ospedalizzazione restano in linea e si registra un solo decesso. Grande attenzione agli isolati, quasi tutti rientrati dalle vacanze all'estero che rispetto a inizio mese sono 236 in più per un totale di 1.169». 

 

Denise Signorelli, direttore sanitario dell'Ulss9,: «Il numero dei casi positivi in questi giorni sta aumentando, la situazione è assolutamente sotto controllo perché si tratta di persone di rientro dall'estero. Stiamo quindi aumentando di molto il cosiddetto contact tracing, ovvero si rintracciano tutti i possibili contatti del paziente positivo. Due le azioni principali: la prima è forte sensibilizzazione nei confronti di chi rientra in Italia affinché notifichino il proprio rientro, mettendoli in isolamento per 14 giorni come previsto dalla norma, e facendo il tampone. I numeri più alti è  probabilmente dovuto quindi anche alla ricerca proattiva del virus. Riteniamo che sia una azione di sanità pubblica fondamentale, è la nostra arma migliore per evitare il diffondersi del virus».

 

«Il punto tamponi "drive-through" della fiera è stato chiuso per necessità, per fortuna, della fiera di riappropriarsi di spazi per la propria attività. Attiveremo presto un altro punto cittadino che comunicheremo a breve, intanto è stato potenziato quello di Bussolengo, mentre rimangono quelli di Legnago e San Bonifacio»

 

Leggi anche
Coronavirus, i dati a Verona e provincia da inizio pandemia fino al 13 ottobre

 

# Sposta il focus sul parent