CHIUDI
CHIUDI

12.07.2020

Tre volte Carmen,
gitana tra parola
canto e danza

L'opera lirica Carmen in tempo di Coronavirus è approdata al Teatro Laboratorio all'Arsenale per la rassegna «Con le finestre aperte», ideata e diretta da Isabella Caserta e nonostante la ristrettezza di posti dovuta al distanziamento sociale di prevenzione (venti spettatori a recita in sala) ha riscosso grande successo con la compagnia Teatro Blu a conclusione del ciclo di spettacoli. Intenso il lavoro a cura di tre donne calienti e molto applaudite le interpreti che hanno coinvolto a partire dall'attrice Silvia Priori (anche autrice del testo studio sul racconto di Prosper Mérimée), al cui fianco si sono distinte per altrettanto realismo il soprano Caterina Piva (la quale era stata scelta per esibirsi in Arena nella stagione lirica 2020 però sospesa per quest'anno) e la ballerina di flamenco Maria Rosaria Mottola, con nacchere schioccanti.

 

La terna di efficaci spagnole ha formato un corpo unico unendosi e scindendosi come una trinità fatta di corpo, anima e spirito, a incarnare il celeberrimo melodramma a firma Bizet le cui note conosciute da tutti sono sempre coinvolgenti e sensoriali, dense di struggente passione d'amore a forti tinte, messaggere sia di vita che di morte. Le discipline recitazione, canto e danza si sono espresse ed intersecate al meglio utilizzando l'arte scenica per esprimere verità attraverso il gesto simbolico e l'utilizzo dell'elemento acqua che abbiamo visto e sentito versare, setacciare, travasare da un recipiente all'altro in virtù della plastica regia di Kuniaki Ida. L'amore gitano narrato ha voluto Inoltre allargare i riferimenti ad ogni minoranza etnica e questo particolare rende il lavoro ancor più lodevole per il suo dichiarato senso di profondo rispetto sociale per chi è differente. Un forte e coraggioso messaggio di libertà che gli spettatori hanno condiviso.

Michela Pezzani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie