La manifestazione in 13 borghi italiani

Tocatì oggi al via
tra giochi
in piazza e online

Inaugurazione Tocatì (Marchiori)

Entra nel vivo il Tocatì, festival internazionale dei giochi in strada, organizzato dall’Associazione giochi antichi col patrocinio del Comune. L’edizione si intitola «Le Italie dei Borghi in gioco».

 

Inizierà in mattinata il viaggio nei tredici borghi d’Italia in gioco, coinvolti nel nuovo format del festival che si svolgerà non solo nel centro storico della città, ma anche in giro per le piazze italiane dove si giocherà, da Nord a Sud, ai giochi di strada di un tempo, da Brissogne (Aosta) dove si praticherà lo Tsan, a Pienza (Siena) con il a Cacio al fuso;da Arpino (Frosinone) dove si darà il via alla Corsa con la Cannata alle isole a Novara di Sicilia (Messina) con il Lancio del Maiorchino. I giochi si possono seguire online in diretta streaming collegandosi al sito www.tocati.it.

 

Oggi, alle 8, nella Loggia di Fra Giocondo, inizierà l’incontro internazionale online «Tocatì, un programma condiviso per la salvaguardia dei giochi e sport tradizionali», con la partecipazione dei partner internazionali: Italia capofila, Cipro, Croazia, Francia e Grecia.

 

L’incontro è inserito nell’ambito del percorso di candidatura multinazionale Unesco di Tocatì al Registro delle buone pratiche per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale. Alle ore 9, nella piastra del cortile centrale dell'Arsenale, inizierà il torneo della Lippa: si sfideranno le squadre di Verona, Mede, Milano e Guidizzolo. Alle 9.30 e alle 15 si terrà l’itinerario storico culturale alla scoperta del quartiere veronese Rione Filippini, il rione dei giochi, a cura del Cenacolo Veronese. Dalle 10, nel centro storico di Verona, inizieranno i giochi della tradizione il cui programma è consultabile sul sito del Tocatì.

 

La manifestazione è stata inaugurata ufficialmente, alla presenza delle autorità cittadine e degli organizzatori, ieri sera nel corso di  una cerimonia festosa in Cortile Castelvecchio.