Il caso in tribunale

Stupro su una tredicenne a una festa, giovane a processo

Il tribunale di Verona
Il tribunale di Verona

Una ragazza veronese, che all'epoca dei fatti aveva 13 anni, ha denunciato per stupro il fratello di un'amica, che all'epoca dei fatti ne aveva compiuti da poco 18.

I fatti sarebbero avvenuti a Pasquetta 2019, nel corso di una festa durante la quale gli investigatori hanno rilevato la presenza di «polvere d’angelo», a base di fenciclidina, una sorta di allucinogeno. La vittima era stata ricoverata in ospedale in condizioni gravi poche ore dopo la festa.

 Il processo inizierà il prossimo 16 settembre. Il giovane imputato deve rispondere anche di lesioni «per la tumefazioni e lividi», riportati a «livello del labbro superiore» oltre che sui seni della vittima. Oltre a foto e referti medici, fra le prove ci sono le testimonianze delle amiche della ragazza.

 

L'articolo completo di Giampaolo Chavan sul giornale in edicola e in versione digitale

Suggerimenti