FURTI NEI GARAGE

Sorpreso con la refurtiva: arrestato pregiudicato

Un'auto della polizia
Un'auto della polizia

Dopo le 22 di ieri, gli agenti delle Volanti hanno arrestato per furto in abitazione un cittadino brasiliano di 37 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e contro la persona. Ad allertare la centrale operativa della Questura di Verona poco dopo le 22, un residente di Via Tamburino Sardo, che ha contattato il 113 dopo aver notato un uomo sospetto che si aggirava in strada, guardando all’interno delle autovetture in sosta. I poliziotti lo hanno intercettato all’interno di un giardino condominiale di Via Toce, mentre trasportava a mano una bicicletta: riconosciuto dagli operatori, non è stato in grado di giustificare la sua presenza in quel luogo oltre l’orario consentito dalla normativa anti Covid. I poliziotti sono riusciti a ricostruire la vicenda, appurando che il 37enne, per riuscire ad accedere allo stabile, ha suonato il campanello di uno dei condomini, fingendo di abitare nel palazzo e di aver dimenticato le chiavi.

 

Una volta entrato, si è introdotto in due garage, prendendo due biciclette ed un borsone contenente varie paia di scarpe. Infine, è stato sorpreso dagli agenti mentre trasportava all’esterno l’altra bicicletta sottratta, facendo scattare l’arresto. Il 37enne negli ultimi due mesi è stato denunciato in più occasioni per rapina aggravata, furto, ricettazione, possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere ed altri reati contro il patrimonio, e risulta attualmente sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Questa mattina il Giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere.