La situazione della pandemia

Solo sette Comuni sono «Covid free». Più casi invece a Bussolengo, Fumane e Angiari

.

Il Covid si sta diffondendo a ritmi sempre più serrati, ma continua a far finire poche persone all’ospedale. D’altro canto, se la presenza di Comuni a Verona e provincia con zero positivi è ormai quasi una chimera, va sottolineato che c’è un numero non irrilevante di paesi che ha superato, nettamente, la quota di cinque casi ogni mille abitanti.

 

Il segno della crescita

Sono in tutto sette, e tutti piuttosto piccoli, i municipi veronesi rimasti Covid free. Si tratta di Comuni che si trovano in tre distinte aree della provincia. La Lessinia, con Badia Calavena e San Mauro di Saline, l’Est, con Cazzano di Tramigna, Roncà e Vestenanova, e la Bassa, con Boschi Sant’Anna e Concamarise. Solo dieci giorni fa, le municipalità con zero contagi erano 19 ed un mese fa ammontavano a ben 62. È evidente che il virus si sta muovendo con sempre maggiore velocità. D’altro canto, diversamente da quanto accadeva nel recente passato, ora sono davvero molto pochi i paesi nei quali da un giorno all’altro i casi positivi diminuiscono. Fra lunedì e martedì questa situazione si annoverava solo in poco più del 12% delle comunità, 12 su 98, anche se in altre 58 non si registravano scostamenti.

LA TABELLA DEL COVID NEI COMUNI VERONESI

 

I dati positivi

Se è vero che il virus si sta maggiormente diffondendo, è altrettanto chiaro che per ora esso, fortunatamente, non è causa di molti ricoveri. Secondo i dati di Ulss Scaligera ed Azienda ospedaliera, infatti, i positivi presidenti in strutture sanitarie sono in tutto 23 nell'intera provincia. Dieci giorni fa, quando la presenza dei casi di Covid risultava decisamente migliore, coloro che necessitavano di cure ospedaliere erano 19, solo quattro in meno di ora. D’altro canto, va considerata sicuramente come una buona notizia anche la conferma che continuano a non esserci casi di contagio in case di riposo ed rsa.

 

La situazione cittadina

A Verona sia i numeri assoluti che la percentuale di incidenza sono in costante crescita. Ieri i positivi erano 745, 14 in più di lunedì. Il 17 luglio scorso risultavano essere 462, e già allora stavano crescendo con ritmi decisamente rilevanti. D’altro canto, se allora si parlava di 1.79 contagiati ogni mille abitanti, ora si è arrivati a quota 2,88. Una presenza che pone la città fra le comunità ad incidenza medio-alta. Situazione abbastanza inusuale, visto che nei mesi scorsi essa registrava una presenza media del virus contenuta.

 

I casi

Come accadeva già dieci giorni fa, il Comune con la più alta incidenza di casi è Angiari. Lunedì contava 15 positivi su circa 2.400 abitanti, il 6,27 per mille. Dieci giorni fa ne aveva 10, pari al 4,18 per mille. Ben più rilevante, in termini assoluti, è però la situazione di Bussolengo. Qui i contagiati sono 128 su 20.600 cittadini, il 6,21 per mille, con però un solo ricoverato. Sopra al 5,50 per mille anche Fumane, con 23 positivi, Affi, 13, e Bardolino, 40, tutti e tre senza ospedalizzati. I paesi che contano più cittadini con Covid in ospedale hanno tutti un'incidenza più contenuta. Oltre a Verona, che ne ha 9, ci sono, con 2 a testa, Monteforte, che ha il 2,22 cittadini su mille contagiati, Peschiera, 2,13, San Pietro in Cariano, 3,24, e Sona, 3,11.

Luca Fiorin

Suggerimenti